Il chiostro dell’abbazia di Westminster a Londra, con i suoi 700 anni di storia, è stato scenario della collezione Gucci Cruise 2017, sontuosa e drammatica cornice per le creazioni di Alessandro Michele, perfetta per sottolineare e intensificare il fascino eccentrico dei 96 look proposti in sfilata.

Il designer, che come sappiamo non è solito trattenere il suo approccio spensierato e a ruota libera, non si lascia certo influenzare dal luogo tradizionale delle incoronazioni, delle nozze e dei funerali per monarchi britannici, anzi fa sua l’estetica e l’eredità stilistica dell’Inghilterra e ci restituisce un mix di punk, tessuti scozzesi, dame vittoriane e figurine di Staffordshire Bull Terrier, in un universo dal sapore piacevolmente retro. “Mi piace molto l’estetica inglese ed è qualcosa che appartiene al mio linguaggio”, ha detto dietro le quinte lo stilista alla guida di Gucci. “La cultura inglese è in qualche modo molto vicina al mio bel caos”.

Galleria di immagini: Gucci Cruise 2017, i look della sfilata

Vediamo, allora, tra i quasi 100 look femminili e maschili, quali sono abiti, accessori e look della sfilata da non perdere o quantomeno a cui ispirarsi per i proprio outfit.

  • Stampe con animali. Le stampe, le applicazioni e i ricami che vedono protagonisti gli animali sono senz’altro le regine della sfilata, tanto che tigri, conigli e gatti sono ricamati anche sui cuscini di velluto su cui siedono gli ospiti. Cani, gatti, serpenti, pavoni, tigri su felpe, t-shirt, tute e gonne sono un vero must have.
  • Jeans macchiati. Dal sapore anni Novanta un altro capo che si candida a must have di stagione, il jeans con grandi macchie bianche come schizzi di candeggina. Vietato ovviamente il fai da te in casa, latore di pasticci imbarazzanti.
  • Borchie. Nel regno del punk non possono mancare le borchie, soprattutto sulla giacca jeans, altro grande ritorno dal passato. Non dimenticatevene durante la prossima sessione di shopping.
  • Calze traforate. Insieme ai calzini da tennis bianchi o a righe colorate, nel guardaroba ci sono le romantiche calze traforate che decorano la gamba fermandosi alla caviglia. Nere o viola, sono un accessorio adatto a tutte da non perdere.
  • Felpa su gonna midi o lunga. La felpa è ormai ampiamente sdoganata dall’ambito sportivo: Alessandro Michele la vuole ampia e abbinata a gonne plissettate midi o a lunghi modelli leggeri e svolazzanti. Un mix da provare assolutamente per sentirsi subito trendy.
  • Fiore applicato. Sui cappelli, al collo o sulla scollatura degli abiti, i romantici e grandi fiori panna o neri applicati possono trasformare con un tocco anche il look più banale.
  • Occhiali da sole e cappello a tesa larga. Ultra vintage l’abbinamento che vede protagonisti gli occhiali da sole a “gatta” e il cappello a tesa larga. Da copiare anche di sera, per aumentare il mistero sprigionato dall’outfit.
  • Mix & match. Alessandro Michele è il principe del mix & match e le stampe Gucci sono il suo regno. Righe orizzontali e quadri scozzesi; stampe a fiori con quadretti; stampe Seventies diverse accostate: un azzardo adatto solo a chi ha occhio e non ha paura di passare per eccentrico.
  • Borsa al braccio. Ultra colorata e dal sapore retro, la borsa non può mancare portata rigorosamente al braccio.
  • Sneakers con zeppa flat. A candidarsi come must have anche le sneakers con zeppa flat abbastanza alta da portare con gonne e pantaloni: se è un modello di vostro gusto avete la benedizione di Alessandro Michele.