Guendalina Tavassi è di nuovo al centro delle polemiche mediatiche, nonostante siano ormai diverse le settimane che l’han vista lontana dalla casa del Grande Fratello. L’occasione è sempre quella del salotto di “Pomeriggio Cinque“, ormai diventato un vero e proprio ring mediatico dell’ammiraglia Mediaset.

Durante la puntata di ieri dedicata al gieffino Emanuele Pagano, tra la mamma romana e il direttore di “Star” Massimo Maffei è sorta un’accesa rissa verbale, tanto che la conduttrice Barbara D’Urso è stata costretta a interrompere i litiganti con la pubblicità. Questa volta, però, non è la Tavassi a iniziare direttamente la bagarre.

Galleria di immagini: Guendalina Tavassi

Interrogata su Pagano, con il suo tipico modo di fare Guenda stava spiegando come il ragazzo avesse cercato di sedurla prima di buttarsi fra le braccia di Rosa Baiano, quando il direttore del magazine gossipparo è intervenuto per attaccarla:

“Tranquillo [Emanuele Pagano, ndr], da quando la Tavassi è fuori dal gioco pur di stare in TV si inventerebbe una storia anche con me!”.

Il pubblico in studio sembra gradire questa affermazione, forse anche derivante dalla sovraesposizione in TV della mamma romana negli ultimi tempi. Ma la Tavassi, nota per il suo carattere tutto pepe, non si è lasciata sfuggire l’occasione di passare al contrattacco:

“Il suo giornale io l’ho visto solo quando al mercato mi ci incartavano le uova. Lei va avanti solo con le foto, perché da scrivere non ha proprio nulla”.

Maffei, a questo punto, gioca la carta della supponenza, sorprendendosi a onor di telecamera del fatto che Guenda sapesse “addirittura” leggere:

“Perché, da quando lei sa leggere?”

L’intervento della pubblicità diventa quindi provvidenziale, soprattutto per quella parte di pubblico poco avvezza a questi litigi inscenati a favore dei dati sull’audience. Il sospetto, però, è che tra Guenda e Maffei vi siano ben altre questioni irrisolte, perché non appare plausibile che un simile litigio possa scaturire da una semplice affermazione sulla vita al Grande Fratello. Quale sarà la verità?