L’ex gieffina Guendalina Tavassi dopo aver partecipato al Grande Fratello non ha mai lasciato la ribalta televisiva, ha inventato di tutto per far sì che la notorietà non si affievolisse, e ci è riuscita benissimo. Ha litigato fino allo sfinimento con il suo ex compagno Remo Niccolini, papà di sua figlia, copertine di giornali, interviste, insomma di tutto un po’, si è anche inventata flirt con personaggi dello showbiz, dall’attore, all’ex tronista passando dal calciatore.

Non contenta, è anche partita per l’Isola dei famosi 9, dove sta facendo la stessa cosa che faceva nel reality Mediaset, cambia rete ma non il suo carattere e la sua attività preferita, fare la provocatrice. Vittima preferita, questa volta, è il divino Otelma. Qualche giorno fa aveva scritto sulla parete della cabina in cui dormiva una frase misteriosa “Nicco ti lovvo”, senza dare nessuna spiegazione su quella scritta.

Come era logico fosse, queste tre parole hanno scatenato la curiosità di rete e gossiè che sono andati alla ricerca di chi fosse questo misterioso nuovo fidanzato Nicco. Ebbene, non si tratta del nuovo compagno, ma di suo fratello, si chiama Niccolò Pietroluongo, come spiega il settimanale “Visto”. Il ragazzo è figlio del papà di Guendalina Tavassi, ha un altro cognome, quello del marito di suo madre che gli ha fatto da papà a tutti gli effetti.

Al settimanale il ragazzo racconta che tutto è cominciato tre anni fa, quando la mamma di Guendalina Tavassi lo aveva contattato via Facebook, ma non aveva ma avuto il coraggio di incontrala:

“Dopo l’ingresso di Guenda in Casa, ho cominciato a seguirla e ho visto che eravamo molto simili. Quando è uscita dal Gf, mi ha cercato e i nostri rapporti si sono intensificati. Siamo riusciti a vederci da vicino solo a Novembre dello scorso anno quando mi è venuta a trovare. Mi ha regalato un’emozione stupenda. Per la prima volta, conoscevo mia sorella.

Con il papà naturale Niccolò non ha mai avuto un rapporto, del resto non lo ha neanche riconosciuto, non poteva essere diversamente, dunque:

“Di lui non m’interessa nulla anche perché oggi c’è un’altra persona che considero come il mio vero padre. E’ l’uomo che ha sposato mia madre, mi ha dato il suo cognome e mi ha regalato la possibilità di diventare la persona che sono oggi, di fare quello che faccio, università compresa. Il papà di Guenda per me è un padre biologico, niente di più.”