Margherita Zanatta l’ha ricordato in più occasioni: Guendalina Tavassi è il Grande Fratello 11. Effettivamente, a due settimane della sua eliminazione dal reality, non si parla d’altro. Sappiamo tutto del suo rapporto con Remo, dei suoi famigliari amici, dei litigi con Angelica Livraghi e dei dissidi con Ferdinando Giordano. Non passa giorno che la mamma romana non sia ospite in qualche trasmissione televisiva o inondi la stampa con le più svariate dichiarazioni. Una simile attenzione per un concorrente del GF non avveniva da tempo, se non con l’ineguagliabile Mauro Marin.

Uno degli ultimi attacchi dell’ex inquilina, tuttavia, non ha generato solo approvazione, ma anche tante critiche. Stiamo parlando del j’accuse nei confronti proprio di Margherita, considerata dalla Tavassi come una falsa calcolatrice Pare che il programma di Alessia Marcuzzi stasera le darà la possibilità di chiarire con l’ex amica, tuttavia Guenda ha già provveduto ad aggiustare il tiro: un tentativo di salvezza in extremis?

Galleria di immagini: Guendalina Tavassi

L’occasione è quella del salotto di Domenica Cinque dove la Zanatta, da “porca seduttrice” meritevole del tradimento di Nando Colelli, è stata riabilitata al ruolo di “persona molto buona”:

“Ho visto dei video che non mi sono piaciuti tipo lei che è andata nel tugurio, mentre io ero nella Casa, e alla domanda “se Guendalina dovesse uscire?”, lei ha semplicemente risposto “mi dispiace, però…”, insomma come se le morisse il pesciolino rosso. Ci sono rimasta male. Poi ho visto che non mi ha difeso dove c’era da difendermi. Che lei non ha mai litigato con nessuno, ma ha solo litigato con me. Dice poco le cose come stanno. È una persona molto buona, però quando ha da dire qualcosa lo dice giustificandosi e non realmente come dovrebbe dirlo”.

Permane perciò un’accusa alla poca attenzione della Zanatta, così come espressa in seconda battuta anche legittima, ma decadono le parole al fulmicotone rilasciate durante la videochat di Mediaset con tanto di dossier scritto, rinominato il “libro de Kafka“. Ora non rimane che scoprire se il cambio di toni della Tavassi sia davvero sentito o, semplicemente, adattato al pubblico della domenica pomeriggio, ben diverso da quello di Internet. Una cosa è certa: stasera ne vedremo delle belle.