È successo di nuovo: Christian Louboutin ha intentato una nuova causa contro l’uso della suola rossa nelle scarpe e, di nuovo, ha perso la sua battaglia legale.

Un paio di anni fa Christian Louboutin era entrato in guerra con Yves Saint Laurent, ora è toccato a Zara.

L’oggetto del contenzioso è il cosiddetto Red Sole Trademark, il segno distintivo di tutte le scarpe create dal geniale designer francese, ossia la suola rosso scarlatto che contraddistingue tutte le sue creazioni.

Si tratta di una particolare sfumatura di rosso, il Red China, che è stato brevettato da Louboutin nel 2008, anche se era apparso sulle sue creazioni già diversi anni prima. L’idea di questo particolare era arrivata dallo smalto per le unghie che era solita portare l’assistente dello stilista che cercava, appunto, un qualcosa che rendesse le sue calzature diverse da tutte le altre.

In pratica Christian Louboutin ha citato Zara, il colosso di moda low cost spagnolo, per aver utilizzato la suola rossa per un paio di sandali peep toe che sono stati commercializzati nel 2008. Ma non c’è stato nulla da fare.

La corte francese ha sentenziato a favore di Zara che non dovrà nulla a Louboutin , anzi sarà proprio lui a dover versare alla maison spagnola circa 25 mila euro per le spese legali.