Per conquistare l’australiana Treasury Wine Estates è in atto una vera e propria guerra tra private equity . A una settimana dal rilancio di Kohlberg Kravis Roberts & Co (Kkr) e Rhone Group, che avevano alzato l’offerta per il secondo produttore globale di vino da 3,1 a 3,38 miliardi di dollari australiani (da 2,1 a 2,6 miliardi di euro), Treasury Wine Estates ha comunicato di aver ricevuto una proposta dello stesso valore da parte di un altro private equity, che secondo alcune fonti sarebbe Tpg.

Quest’ultimo avrebbe pareggiato l’offerta di Blackstone a 5,20 dollari australiani per azione. Ora il mercato scommette in una guerra al rialzo, e il titolo Treasury Wine Estates ha chiuso la seduta a Sydney in progresso del 3,9% a 5,33 dollari australiani.