Durante la gravidanza ci si preoccupa spesso di predisporre l’attrezzatura necessaria per trasportare il neonato in auto, vagliando con attenzione l’acquisto del primo seggiolino da viaggio e tutte le norme di sicurezza.

Spesso non si pensa, tuttavia, che anche per una donna incinta esistono alcune regole per guidare senza correre rischi inutili.

La gestazione non è una malattia, e sebbene in assenza di complicazioni una futura mamma possa svolgere tutte le attività che era solita compiere prima della gravidanza, è bene tenere conto di qualche accorgimento in più soprattutto quando si viaggia in auto.

Galleria di immagini: Viaggiare in gravidanza

Il primo problema che viene in mente è quello relativo alle cinture di sicurezza, infatti con l’avanzare dei mesi e con la pancia che cresce, allacciare la cintura in auto potrebbe essere abbastanza fastidioso. Secondo un preciso articolo del Codice della strada (n. 172), tuttavia, le donne incinta non sono esenti dall’uso dei sistemi di ritenuta dell’automobile a meno che non presentino patologie particolari, da attestare attraverso un certificato medico.

Durante il primo trimestre, l’unico inconveniente per una gestante alla guida potrebbe essere la nausea, oppure la sonnolenza tipica dei primi mesi dopo il concepimento. È consigliato, quindi, fermarsi al sopraggiungere di qualsiasi malessere per evitare incidenti che possano compromettere la salute della donna, del feto e di terze persone coinvolte.

A partire dal secondo trimestre, inoltre, è possibile che l’aumento di peso inizi a creare qualche fastidio alla circolazione del sangue, soprattutto nelle gambe. Meglio quindi fare frequenti e brevi soste per camminare quando si effettuano lunghi percorsi in auto.

Il terzo trimestre è senza dubbio il periodo più faticoso per la futura mamma, che a causa del pancione voluminoso potrebbe avere difficoltà a guidare. In ogni caso, è consigliabile non sforzare la postura quando si siede al posto di guida, evitando di percorrere strade accidentate che potrebbero causare troppe sollecitazioni.

Un ultima curiosità. Una nota casa automobilistica ha ideato sistema per testare i nuovi veicoli rendendoli adatti e sicuri per le future mamme. Si chiama Pregnancy Simulator e consiste in una sorta di marsupio dotato di pancione e seno pronunciato modellato a guisa di donna in stato interessante, utilizzato per effettuare simulazioni e valutare eventuali problemi che riguardano mamma e feto.