Un attacco in grande stile quello che ha colpito grandi star come Lady Gaga e Justin Bieber. La loro fama è stata sfruttata per portare uno dei colpi più pesanti inferti alla popolare piattaforma video di YouTube. Sfruttando lo spazio concesso da alcune “aperture” nel codice, alcuni cracker si sono introdotti nei dati del sito e hanno creato il caos tra i moltissimi fan che ogni giorno guardano le clip dei loro idoli.

Galleria di immagini: Justin Bieber e Selena Gomez a New York

Primo a essere attaccato Justin Bieber. L’idolo delle più giovani ha di recente piazzato la sua “Baby” come il video più “cliccato”, riuscendo addirittura a spodestare quell’enorme successo rappresentato da “Bad Romance” di Lady Gaga. I suoi filmati sono stati sostituiti niente meno che da un annuncio in cui veniva comunicata la morte del sedicenne statunitense. Oltre allo shock per una simile notizia, ai fan di Justin anche l’amara sorpresa di essere reindirizzati su siti Internet pornografici a pagamento.

Passano appena pochi minuti e stessa sorte tocca a Lady Gaga, detentrice di un personalissimo record: ben 10 milioni di fan su Facebook. Un obiettivo troppo ghiotto per mancarlo, quindi attacco in piena regola anche a lei ed eco mediatico che raggiunge ogni parte del mondo. Obiettivo più che riuscito quindi.

Il tam tam a quel punto corre sulla rete e via sms, invitando gli utenti che sono in quel momento su YouTube a uscirne perché il loro PC si sarebbe trovato in pericolo. Notizia fondata, visto che Mountain View ha impiegato ore prima di riuscire ad arginare la minaccia. A scatenare l’attacco si ipotizza possa essere stato l’annuncio da parte del network di introdurre da dicembre messaggi pubblicitari. Al momento sembra essere tornato tutto alla normalità, ma un messaggio diffuso dagli hacker lascia ben poco spazio alla tranquillità per YouTube di Google:

“Oggi abbiamo dimostrato che possiamo ancora mettere sottosopra il Web”.