La notte di Halloween si avvicina e, per l’occasione, fantasmi e streghe, zucche e vampiri riempiono vetrine, decorano desktop e si insinuano nelle feste a tema. Non è una tradizione europea, e le persone si dividono tra chi ama sentirsi chiedere “dolcetto o scherzetto?” e chi è contrario a rituali profani di esorcizzazione da paure ancestrali, come la morte e il soprannaturale. In ogni caso Halloween è una moda e una tendenza, e di fronte a queste due parole d’ordine non si può non arrivare pronte.

Per fortuna non c’è più l’Inquisizione, e una volta all’anno possiamo tirare fuori la strega che c’è in ognuna di noi e lanciare al mondo dei segnali per farci riconoscere. Niente scope o bitorzoli sul naso: le vere streghe contemporanee mantengono un basso profilo, e si rivelano solo per una notte, osando nel look attraverso uno stile fatto di piccoli dettagli, capaci di ipnotizzare come un vero incantesimo. Ecco alcuni consigli e tutorial trovati in rete per tutte coloro che sono alla ricerca di un tocco di originalità e un look da “paura”.

Per le streghe che non parteciperanno a feste in maschera, con travestimenti o trucchi da fare invidia a Tim Burton, il suggerimento è di colorarsi le unghie a tema. Ci si può scambiare il favore con un’amica, in modo da avere un risultato migliore. In questo esempio, vi servirà lo smalto nei colori grigio scuro, trasparente, viola scuro, rosa chiaro e rosa acceso, un pennellino fine da nailart, dei glitter e una spugnetta. Dopo aver applicato la base e il trasparente, effettuate una frech con il grigio. Quando si asciuga, applicate il viola scuro col la spugnetta lungo la smile line, e poi il rosa su tutta l’unghia. A questo punto viene la parte più difficile: disegnare a mano i corpi dei pipistrelli e poi riempire le ali con un rosa più acceso, per poi rifinire il disegno. Un ultimo tocco con qualche brillantino e il gioco è fatto. In alternativa, potete acquistare delle unghie finte già decorate. Potete anche scegliere temi di più facile realizzazione, come le zucche o le ragnatele.

L’idea in più? Usate smalti fluorescenti o unghie finte che si illuminano nella penombra di un locale: vi doneranno un allure magico e una divertente aria da streghette.

Se invece volete sorprendere qualcuno con un regalo, potete creare un packaging degno di una strega. Vi bastano un cartoncino nero, uno giallo, un nastro viola, colla, fermagli da ufficio e un po’ di pazienza. E il risultato farà invidia a Marta Stewart.

L’idea più originale, perché reinterpretata da voi e quindi unica, è scaricare le silhouette di pipistrelli, zucche, gufi e teschi dal sito Paper Crave, e riportarle su cartoncino, stoffa, feltro: la vostra fantasia le trasformerà in spille, orecchini, prolungamento di bottoni, applicazioni sulla borsa, abbellimento per i cerchietti o i fermacapelli.

Non dimenticate di cercare in fondo all’armadio un capo d’abbigliamento gotico: di sicuro troverete una maglia con le maniche a pipistrello, un paio di leggings a righe o calze con fantasie da brivido. Il tutto rigorosamente nero. Con pochi dettagli, sarete protagoniste di una nottata magica e ironica, pronte a stregare chi vi sta intorno.