Se un qualsiasi oggetto è sprovvisto di bluetooth ormai non è più di tendenza. Questo diffuso protocollo di comunicazione è ormai ovunque, scarpe, orologi, auricolari ecc.. E proprio su questi ultimi il mercato è sempre più acceso e concorrenziale: l’eterna gara a chi risulti in grado di riproporre una comunicazione fluida e limpida del suono eliminando i fastidi e gli immancabili inconvenienti del wireless.

Jabra ci riprova con un nuovo modello di cuffie decisamente futuristiche, Halo. Anche se potrebbe sembrar strano, le cuffie Halo sono state ideate principalmente per interfecciarsi con telefoni cellulari e rendere più piacevole la riproduzione e l’ascolto dei file musicali o di stazioni radio da questi proposti.

Per un cellulare sono decisamente ingombranti, è vero, ma consentono di controllare ogni aspetto delle riproduzione senza toccare il telefonino, semplicemente con dei comandi posti sull’archetto.

L’interfacciamento con telefoni cellulari include in maniera quasi obbligatoria la possibilità di poter effettuare e ricevere chiamate, supportate dal sistema Noise Blackout per l’eliminazione del rumore di fondo e garantire così una maggiore pulizia del segnale.

Halo possiede un’autonomia di 8 ore in conversazione e 13 in stand-by e consente di interfacciarsi ai vari dispositivi anche tramite l’intramontabile spinotto, laddove fossero sprovvisti di bluetooth.

Il costo si avvicina molto a quello di un cellulare, circa 130 dollari.