L’hammam è un complesso termale e di relax che modifica il concetto classico di Spa. La sua è un’origine antica e importante, legata alla storia e alla religione. Solitamente molto diffuso nella Grecia antica e durante l”impero romano, è diventato parte integrante del mondo arabo. È il luogo principale dove i mussulmani effettuano le loro abluzioni per predisporre se stessi alla purezza prima della preghiera giornaliera.

Ne secoli ha assunto il ruolo di luogo di incontro e di socializzazione, oltre che di spazio dove discutere di politica ed economia, in compagnia di massaggi e cura personale. Le entrate sono divise in base al sesso, oltre per una questione religiosa tipica del mondo arabo, anche perché durante il percorso si è coperti solo da un asciugamano.

La sua diffusione ha varcato i confini dell’Islam raggiungendo le principali capitali europee. Non è atipico imbattersi in un hammam anche dalle nostre parti, e regalarsi un trattamento è un’esperienza meravigliosa. All’interno l’ambiente è umido e ricco di profumazioni gradevoli che facilitano la conversazione e il relax. Solitamente per affrontare un percorso completo vale la pena regalarsi una o due ore del proprio tempo, durante le quali consegnarsi a massaggi, coccole e bevande rigeneranti.

Grazie ai profumi sprigionati nell’aria e alle temperature interne, il percorso invernale previene i sintomi da raffreddamento, libera la respirazione e rilassa i muscoli, mentre d’estate regola la temperatura corporea, tonifica e favorisce la sudorazione quindi l’eliminazione delle tossine. Il trattamento comprende solitamente un peeling accurato realizzato con il guanto ruvido di kassa che aiuta e sollecita la rigenerazione cellulare. A seguire di solito un massaggio prolungato con l’utilizzo del sapone di Aleppo, e il lavaggio dei capelli con prodotti naturali.

A scelta si possono abbinare una serie di trattamenti specifici: dal massaggio, alla pulizia del viso, alla cura delle mani e dei piedi con prodotti naturali quali l’argilla, l’acqua di rose, foglie di menta fresca, oli essenziali come l’Argan e il limone, fino al trattamento più richiesto, ovvero la depilazione all’orientale, effettuata con un impasto di zucchero e limone che viene scaldato con le mani prima dell’utilizzo. È il trattamento più amato dalle donne arabe perché adatto per chi ha problemi di capillari e vene varicose: la sua è un’azione meno dolorosa e lascia la pelle morbida e liscia.

A fare da intermezzo di attesa, tra un trattamento e l’altro, i bagni di vapore e i bagni rinfrescanti; per concludere il tutto con un tè alla menta, un po’ di frutta e qualche dolcetto arabo.

L’hammam è un’esperienza indimenticabile che ognuno dovrebbe concedersi una volta ogni tanto, per staccare dalla routine e dal caos quotidiano immergendosi in un angolo di mondo lontano dalla frenesia. Se avete problemi di pressione prima di tuffarvi nel mondo dell’hammam, tra vapori e temperature, chiedete sempre consiglio al vostro medico e fatevi indicare quale sia il trattamento migliore per il vostro {#benessere}.