Happy Family” è l’ultima commedia diretta dal regista Gabriele Salvatores, che uscirà al cinema domani.

Il film è tratto dall’omonimo testo teatrale di Alessandro Genovesi, finalista al premio Solinas 2008, rappresentato con successo dalla Compagnia del Teatro Elfo a Milano.

La storia si ambienta a Milano, città natia del regista, fotografata in una calda estate, vuota e desolata.

Riecheggiando la versione pirandelliana di “Sei personaggi in cerca d’autore”, Ezio (Fabio De Luigi), uno sceneggiatore in crisi, si incontra e si scontra con i suoi personaggi.

Al centro della sua storia due famiglie diverse che s’incrociano a causa della folle decisione dei rispettivi figli sedicenni di sposarsi.

Da un lato una famiglia di ceto medio con un padre (Diego Abatantuono), che fuma spinelli ed è molto infantile, una mamma (Carla Signoris) insoddisfatta e una figlia, Marta (Alice Croci), tipica adolescente un po’ Emo un po’ “famiglia Addams”.

Dall’altro lato una famiglia alto borghese con un padre (Fabrizio Bentivoglio) che fa l’avvocato di successo e che ha scoperto di avere una malattia mortale, sposato in seconde nozze con Anna (Margherita Buy). I loro rispettivi figli, nati dai matrimoni precedenti, sono Caterina (Valeria Bilello), ragazza insicura e piena di strane manie, e Filippo (Gianmaria Biancuzzi), il promesso sposo adolescente alla riscoperta di sé stesso. Insieme a loro vive anche l’anziana e simpatica nonna (Corinna Agustoni), smemorata con la fissa della cucina.

Un banale incidente di bicicletta catapulta lo sceneggiatore nella sua stessa storia, in mezzo ai suoi personaggi.

Il film, come già detto, vanta un cast d’eccezione; oltre agli attori già nominati, c’è da segnalare anche Sandra Milo, Gianmaria Biancuzzi e Alice Croci.

Come ha dichiarato il regista Salvatores, durante la conferenza stampa avvenuta a Roma in occasione dell’anteprima del film:

“Tutti i personaggi di questo film hanno paura di qualcosa… paura di vivere, degli altri, di soffrire, ma anche di provare piacere. E, come se non bastasse, sono solo i personaggi di un film, quello che stiamo vedendo, scritto da uno sceneggiatore che preferisce scrivere una storia d’amore invece che innamorarsi”.

Così Salvatores ritorna a raccontare, con questa commedia tragi-comica, il complicato e meraviglioso viaggio che è la vita, dove gli attori del film sono persone normali che cercano solamente il proprio happy end nella loro quotidianità.

Happy Family” è una commedia leggera inondata dalle bellissime musiche di Simon & Garfunkel.