Harry Potter e i doni della morte” è l’ultimo libro della saga firmata dalla scrittrice britannica J. K. Rowling. La trasposizione cinematografica si articola in due film, “Harry Potter e i doni della morte” – parte prima e parte seconda.

La pellicola è diretta da David Yates, mentre la sceneggiatura è stata affidata a Steve Kloves, autore di tutti i film della saga tranne de “L’ordine della fenice”.

Il film uscirà il 19 novembre 2010 in Italia e negli Stati Uniti, mentre la seconda parte sarà distribuita il 15 luglio 2010.

Dopo la morte di Silente, Harry, Hermione e Ron decidono di abbandonare Hogwarts per cercare i restanti horcux e distruggerli. Il loro scopo è uccidere il malefico Voldemort. I tre maghetti però dovranno fronteggiare il mondo reale, molto più insidioso e pericoloso di quello che si aspettavano.

USA Today ha pubblicato la prima foto ufficiale del film, che vede i tre maghetti con l’aria spaventata che si aggirano per le strade del mondo.

Il regista David Yates ha dichiarato:

Il film sarà molto realistico. I tre ragazzi lontani da Hogwarts sono come dei fuggitivi. Noi abbiamo levato un po’ di magia e portato più realismo nella pellicola.

Yates aveva già nel film “Harry Potter e il Principe Mezzosangue” preferito un approccio più realistico – sentimentale a quello magico che aveva caratterizzato i primi film della saga.

Alcune indiscrezioni sul nuovo film di Yates riguardano le scene di nudo di Daniel Radcliffe. Infatti, il maghetto sarebbe il protagonista, senza veli, di una scena sexy con Hermione. Radcliffe ha fatto molto parlare di sé anche per un altro rumor relativo allo scandalo che lo ha coinvolto ultimamente. Radcliffe sarebbe stato beccato a fumare marijuana ad un party. Entrambe le situazioni poco si addicono al protagonista-idolo di una saga per giovani e giovanissimi.