Durante uno dei weekend americani più importanti dell’anno, la celebrazione del giorno del Ringraziamento, la prima parte di “Harry Potter e i Doni della Morte” ha conquistato il box office statunitense con un incasso di 50.3 milioni di dollari: in soli dieci giorni la pellicola ha registrato il miglior risultato della saga per un totale complessivo di 220 milioni.

In seconda posizione, invece, troviamo i lunghi capelli di Rapunzel con 49.1 milioni di dollari: un ottimo debutto per la festività del Thanksgiving secondo solo a “Toy Story 2” che undici anni fa totalizzò la cifra record di 57 milioni. Le prime stime di casa Disney, inoltre, indicano che il 61% degli spettatori del film era formato da donne, mentre il 57% del pubblico aveva un età inferiore ai 25 anni.

Per la terza settimana consecutiva, invece, Megamind continua a riscuotere un buon successo di pubblico con 12.85 milioni di dollari, mentre nei suoi primi cinque giorni di programmazione “Burlesque“, con protagoniste Cher e Christina Aguilera, ha racimolato la modesta cifra di 17.1 milioni.

Partenza fiacca anche per la nuova commedia sentimentale “Amore e altre droghe” con Jake Gyllenhaal e Anne Hathaway: la pellicola, infatti, nonostante il forte interesse mediatico ha debuttato solo in sesta posizione con 9 milioni di dollari, seguito dall’action movie “Faster” con 8.7 milioni.