La saga “Harry Potter” potrebbe non concludersi con “Harry Potter e i Doni della Morte”, ovvero il settimo romanzo scritto da J. K. Rowling che debutterà a breve anche nell’attesissima trasposizione cinematografica.

In futuro potrebbero infatti esserci nuovi romanzi sul giovane mago e sui suoi compagni d’avventura, e di conseguenza si parlerebbe anche dei relativi adattamenti cinematografici: a renderlo noto è la stessa autrice, che sta tenendo in considerazione tale possibilità, come ha dichiarato durante un’intervista al programma di Oprah Winfrey:

Potrei scrivere in futuro un ottavo, nono o decimo libro della serie, non posso escludere questa eventualità, anche se non ne ho molta voglia. Credo di essere arrivata al traguardo con Harry Potter. Ma so anche che non bisogna mai dire mai.

J. K. Rowling, che con i romanzi di Harry Potter ha venduto oltre 400 milioni di copie in tutto il mondo, ha spiegato di aver provato come una “sensazione di lutto” dopo aver scritto l’ultimo libro della saga, aggiungendo comunque di essere passata ad una “nuova fase” della sua carriera letteraria. La scrittrice ha infatti spiegato che la celebrità ha portato con sé uno sconvolgimento della sua vita privata, e questo l’ha segnata profondamente.

Che dunque “Harry Potter e i Doni della Morte” possa non essere l’ultimo capitolo del maghetto più famoso del mondo? Del resto i personaggi che hanno caratterizzato la saga sono ancora ben impressi nella mente dell’autrice che, come ha spiegato, sarebbe certamente in grado di scrivere nuovi romanzi su di loro.

Se davvero si parlerà di “Harry Potter 8, 9 e 10″, secondo voi come potrebbe evolversi la trama?