“Harry Potter e i doni della morte: Parte 1″ ha fatto da pochi giorni il suo atteso debutto nelle sale di tutto il mondo, con i tanti appassionati della saga che godranno delle avventure contenute nella seconda parte soltanto a partire dal prossimo luglio. In seguito, che ne sarà del brand Harry Potter in ambito cinematografico? La produzione sceglierà davvero di porre fine alla tanto redditizia serie oppure, come ipotizzato più volte, si assisterà a nuove uscite?

Qualunque sia la risposta, è certo che Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint non interpreteranno nuovamente Harry Potter, Hermione Granger e Ron Weasley. Brand X ha provato a ipotizzare quali attori potrebbero prendere il loro posto. Radcliffe, in considerazione della loro somiglianza, troverebbe un degno sostituto in Tobey Maguire, già noto per la parte recitata nelle pellicole di Spider-Man.

Rachelle Lefevre, reduce dalla popolarità ottenuta con la saga Twilight, sembra essere l’erede designata per il ruolo di Hermione Granger, mentre il canadese Michael Cera, già nella serie TV “Arrested Development: Ti presento i miei”, rappresenterebbe un sostituto di tutto rispetto per Ron Weasley.

Ancora, Brand X prosegue nell’individuare Hugh Laurie, il carismatico Dr. House, prossimo interprete nei panni dell’ambigua figura di Severus Piton, e Jorge Garcia, Hugo Reyes in Lost, in quelli decisamente più larghi del leale compagno di avventure Hagrid.