L’attesa finalmente sta per finire. Dopo le première di questi giorni a Londra, New York e al Giffoni Film Festival, stasera “Harry Potter e i doni della morte – Parte 2” approda infatti nei cinema italiani, mentre negli Stati Uniti sta già battendo ogni record di incassi con le prevendite.

Stando a quanto riporta Warner Bros., il capitolo conclusivo delle avventure del maghetto ormai cresciuto ha infatti raggranellato già 25 milioni di dollari nei soli USA dalle prevendite, di cui la maggior parte arrivano dalle prime proiezioni della mezzanotte di venerdì; il film uscirà infatti in patria due giorni dopo rispetto all’Italia.

Galleria di immagini: Première di Harry Potter a NY

Sembra quindi molto probabile che il film sia destinato a battere il record al botteghino ottenuto dalle proiezioni di mezzanotte di “The Twilight Saga: Eclipse”, che lo scorso hanno aveva conquistato ben 30 milioni di dollari. Ma questo non è l’unico record che Harry Potter cercherà di battere.

Il film con Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint potrebbe infatti realizzare il primo giorno di maggior successo nella storia del cinema americano (al momento è “The Twilight Saga: New Moon” con 72,7 milioni di dollari) e il più grande weekend d’apertura (il record è attualmente detenuto da Il cavaliere oscuro con 158,4 milioni di dollari). Ma le cifre potrebbero essere da capogiro anche a livello globale, visto che il film arriva questa settimana su tutti i mercati, a parte quello cinese dove arriverà solo il 4 agosto. Vedremo quindi nei prossimi giorni quali saranno le ultime magie di Harry.