Ha preso il via l’ottantesima edizione del Concorso Ippico Internazionale Ufficiale di Roma, in questo 2012 denominato CSIO di Roma Piazza di Siena Fixdesign Show Jumping: dal 24 al 27 maggio la Capitale ospiterà il prestigioso evento e una madrina d’eccezione, la Principessa Haya di Giordania, la prima donna araba a gareggiare in competizioni equestri internazionali di alto livello.

L’edizione 2012 del CSIO, organizzato dalla Federazione Sport Equestri Italiana (FISE), è anche l’occasione per celebrare i dieci anni di presenza nella FEI Top LeagueTM, considerata come la serie A dell’equitazione mondiale. Proprio nel ruolo di presidente della FEI (Federazione Equestre Internazionale) – carica che ricopre dal 2006 -, la splendida Haya di Giordania sarà presente a Piazza di Siena per partecipare alla cerimonia di premiazione della Coppa delle Nazioni, in programma per oggi, venerdì 25 maggio.

Quello di Haya di Giordania è tuttavia un gradito ritorno nella Capitale, infatti la Principessa ha già partecipato a diverse edizioni del concorso capitolino come amazzone. L’evento sportivo, oltre a collocarsi idealmente a soli due mesi dai Giochi Olimpici di Londra, sarà anche quest’anno corredato da altre manifestazioni (tra le quali una mostra fotografica con le immagini dell’Archivio Storico della FISE), accompagnate da glamour e mondanità.

Una carrellata di appuntamenti sportivi e non che si inseriscono un uno scenario storico e di grande interesse culturale: Villa Borghese, infatti, non solo rappresenta uno dei simboli di Roma, ma anche una delle aree green che l’amministrazione capitolina ha tutta l’intenzione di tutelare e riqualificare attraverso le risorse comunali, come ha sottolineato il Sindaco Gianni Alemanno. Sergio Bernardini, segretario del FISE, ha invece voluto sottolineare la puntuale organizzazione che si cela dietro l’evento.

«L’organizzazione 2012 del concorso ippico è stata curata nei minimi particolari e abbiamo privilegiato soprattutto il lato sportivo della manifestazione. Saranno riproposti gli orari di qualche anno fa, con il carosello pomeridiano e il super-premio al sabato fissato a 2.30 non più 2.50.»

Dando uno sguardo al meccanismo del concorso, infine, è il presidente della FISE Andrea Paulgross a richiamare l’attenzione sull’internazionalità dell’evento ippico, che vedrà l’Italia confrontarsi con alcune delle squadre europee più rinomate.

«In occasione dell’80° compleanno del nostro impareggiabile concorso, avremo l’opportunità quest’anno di vedere in campo a Roma almeno tre squadre, Germania, Olanda e Irlanda che porteranno i loro migliori binomi in funzione della preparazione olimpica. E l’Italia avrà la possibilità di confrontarsi con queste e altre squadre di altissimo livello.»

Fonte: Piazza di Siena