Helena Christensen, modella danese ed ex co-gestore di un negozio di antiquariato a Manhattan, ha dimenticato di pagarne l’affitto e ora rischierebbe addirittura di essere processata. Suona quasi comico, pensando al consistente stuolo di collaboratori che le gestiscono le giornate.

Butik, questo il nome del negozio nel West Willage, una sorta di chic-bazar che vendeva dai vestiti all’arredamento, passando addirittura per i dolciumi, era stato aperto dalla Christensen assieme all’amico di infanzia, ora famoso designer floreale, Leif Sigersen.

Il Butik, conosciuto e frequentato da stelle come Liv Tyler e Kirsten Dunst, fallì nel 2008. A quanto pare, fu l’avvocato Stacy Rom-Jensen a occuparsi della burocrazia, ma non spiegando adeguatamente alla modella come chiudere definitivamente il contratto di affitto del locale.

Il proprietario rivendica ora la somma di circa 101.731 dollari, e cita la Christensen in giudizio, mentre quest’ultima, a sua volta, vuole portare davanti al giudice il suo avvocato sostenendo che la colpa sia sua, non avendole chiarito adeguatamente come doveva comportarsi, così come riportato da Vogue.it

Helena Christensen, oltre alla carriera di modella, si è cimentata come fotografa e è stata anche co-fondatrice e direttore creativo del magazine Nylon.