Helena Christensen ha disegnato la sua prima collezione tutta dedicata alla lingerie. La famosissima modella, esplosa negli anni Novanta, sembra non invecchiare mai: classe 1968 e sempre bellissima, tanto che tutt’ora posa, ha deciso di passare da modella a stilista e lo fa grazie a Triumph.

La linea di lingerie di Helena Christensen, infatti, si appoggia al notissimo marchio di abbigliamento intimo. La collezione realizzata dalla modella danese è delicata e quasi eterea. Si affida a nuances pastello e a stoffe velate; in altri casi realizza capi dai colori più forti, mescolando il nero e il color carne, il turchese e il marrone, ma senza eccedere mai. La lingerie della neo designer è sexy ma senza essere volgare.

La stessa modella-stilista afferma che la sua collezione vuole essere lirica e poetica. In altre parole, uno stile estremamente personale, che si riversa anche nel lookbook realizzato: la Christensen ha voluto che fotografi e modelle lavorassero in Danimarca, in casa sua, proprio per dare un tocco realmente intimo e personale, perfettamente riconoscibile, alla creazione.

La collezione, come afferma la stessa Christensen, non vuole seguire alcuna moda o nessun tipo di tendenza. La modella ormai stilista dice di amare il vintage e di essersi ispirata a questo concetto per disegnare la sua collezione. Sia i capi più delicati che quelli più sexy sembrano ispirarsi alle donne degli anni Quaranta: romantica o in stile burlesque, la lingerie della Christensen, anziché rimanere legata alla moda del momento, sembra essere senza tempo.

Fonte: Il Messaggero; Grazia Daily