“Hey baby” è un videogioco creato dalla fantasia, ma tratto dalla realtà di tutti i giorni, dell’artista e producer newyorkese Suyin Looui e destinato a un pubblico di sole donne. Poco tempo fa abbiamo scoperto una maggiore carica sessuale esistente in donne che si intrattengono giocando al computer. Non sappiamo, però, se valga lo stesso per questo gioco.

Sicuramente a qualsiasi donna nella vita sarà capitato di camminare per la strada e sentirsi urlare apprezzamenti o tentativi di rimorchio da parte di uomini senza vergogna. L’idea per il videogioco è nata proprio da questo fatto: una donna cammina per la strada e incontra vari molestatori che si esprimono con frasi come “Hey baby, molla il tuo ragazzo e vieni con me” o “Vorrei leccarti dappertutto”.

Date queste offese, la donna risponde puntando una pistola di grosso calibro e uccide l’avventore. Al suo posto appare poi una lapide con la frase che l’uomo si era permesso di esprimere.

Un gioco che aiuta le donne sicuramente a sfogare il nervosismo derivante dalle frasi di qualche cascamorto: una sorta di “rivincita“, seppur virtuale, sull’altro sesso.

Certo, forse un po’ violento, ma senza spargimenti di sangue. Speriamo tuttavia che non venga preso come esempio da applicare nella realtà di tutti i giorni.

Ecco il video del trailer: