Hilary Swank mette categoricamente la parola fine alle voci che la volevano coinvolta nel film “Oz. The great and poweful“, ed entra in polemica con la Disney, la casa di produzione del film.

“Non sarò io una delle protagoniste de Il mago di Oz per un problema politico”.

Galleria di immagini: Hilary Swank al Giffoni Film Festival 2011

La Swank non parteciperà quindi al progetto diretto da Sam Raimi, regista della serie di Spiderman, e ispirato al romanzo “The Wonderful Wizard of Oz” di L. Frank Baum, e che racconterà di come il mago  – interpretato da James Franco – giunse nel regno di Oz, conobbe la strega dell’Ovest e prese il controllo del regno. Un prequel ispirato al romanzo e non al film del 1939 con protagonista Judy Garland nel ruolo della piccola Dorothy Gale.

Ospite al Giffoni Film Festival di Valle Piana, l’attrice ha aggiunto:

“Ci sono persone che non devono lavorare neanche per fare certi film. Con Sam Raimi avevo già lavorato benissimo in “The Gift” e sicuramente tornerò a farlo, ma senza la Disney. Hanno un particolare modo di lavorare”.

Ma la polemica era già nell’aria. Alcuni rumors dei mesi scorsi avevano già dato in forse la presenza della Swank, mettendo in evidenza le contrarietà della Disney sulla scelta di Sam Raimi di ingaggiare l’attrice due volte premio Oscar per “Boys don’t cry” e “Million Dollar Baby”.

Chiuso il capitolo Disney, Hilary Swank apre invece a un progetto con Gabriele Muccino.

“L’ho incontrato qualche tempo fa e abbiamo cominciato a parlare di un progetto insieme, anzi, più di uno”.