Marni at H&M, la moda low cost firmata da Consuelo Castiglioni, ha fatto le sue prime vittime. Ieri giovedì 8 marzo, giornata in cui è stato dato il via al lancio della linea firmata dalla maison svizzera e dal colosso della moda low cost, numerosissime fashion victim si sono accalcate fuori dei negozi già molto prima della loro apertura.

Galleria di immagini: Marni per H&M

La linea di moda Marni per H&M è stata molto pubblicizzata negli ultimi mesi. Complici anche le particolari regole di acquisto ideate per non creare troppa ressa all’interno del negozio, centinaia di ragazze e ragazzi si sono messi in fila fuori dai negozi H&M già all’alba.

A Milano, la prima cliente è arrivata addirittura a mezzanotte. A Padova la coda ha iniziato a formarsi alle cinque del mattino: le ragazze in fila erano perfettamente equipaggiate di coperte e bevande calde. Alle sette, la catena H&M ha offerto alle proprie clienti affezionate un’abbondante colazione per trascorrere il tempo prima delle nove. Sempre alle sette, è iniziata la distribuzione dei bracciali colorati, che hanno permesso l’ingresso a tempo alle prime 280 persone in fila. La stessa scena si è ripetuta a Bologna e a Roma.

Alle undici del mattino, l’area Marni era già praticamente svuotata; alle tredici, quando l’ingresso è stato aperto a tutti, era rimasta ben poca roba: qualche giacchino, un paio di scarpe, una t-shirt, qualche paio di leggings. Molti capi della collezione donna sono già esauriti; la collezione maschile non è ancora terminata ma è stata notevolmente apprezzata.