Già operativo il cantiere di Via Voltri a Milano, per la realizzazione di un mix abitativo: sarà realizzato il nuovo quartiere di housing sociale ”I giardini di via Voltri”, in zona Barona.

In soli due anni saranno costruiti 313 appartamenti di classe energetica B, suddivisi in 6 edifici, e saranno immessi sul mercato con modalità diverse: 100 saranno saranno affittati a canone moderato e a canone sociale, mentre gli altri 213 saranno destinati all’edilizia convenzionata. Di questi ultimi, 25 saranno destinati all’affitto e 188 alla vendita a circa 2200/2300 euro al metro quadro.

La Regione Lombardia intende promuovere un mix abitativo in tutti i Comuni lombardi, per rispondere alla domanda, molto forte per esempio a Milano, di quella fascia della popolazione che cerca una casa, ma non riesce ad acquistarla sul libero mercato e che hanno un reddito adeguato per rientrare nelle graduatorie Erp. E poi, mediante il Fondo immobiliare di Lombardia (Fil) sta portando avanti costruzioni che coniugano efficienza ed estetica.

Le nuove case saranno pronte nel 2014. Il progetto di via Voltri prevede appartamenti di 2-3-4 locali, un centro di aggregazione giovanile, servizi alla famiglia e spazi pensati per gli adulti in difficoltà, aree gioco per bambini negli spazi pubblici, un campo da bocce, aree per concerti e una pista da ballo.

L’inizio dei lavori è previsto in questo secondo semestre 2012, nel primo del 2013 la costruzione degli edifici e l’avvio delle vendite degli alloggi in edilizia convenzionata, e, nel 2014, il completamento delle vendite e della gestione degli alloggi in locazione.

Decisamente un programma elaborato in dimensione futuro per rispondere all’emergenza abitativa che fa facendosi sempre più pesante per le famiglie e che vanno dal costo della casa superiore al reddito alla tassazione immobiliare sempre più insostenibile alla precarietà del lavoro al costo della vita in genere…