La notizia che la celebre collina del Cahuenga Peak, in California, fosse in vendita ha subito fatto il giro del mondo quando si è intuito che, probabilmente, questo avrebbe comportato la scomparsa della ormai mitologica scritta di “Hollywood“.

Il celebre terreno fu acquistato nel 1940 dall’industriale Howard Hughes per la sua amata Ginger Rogers, celebre attrice e ballerina di quegli anni. Ne ha mantenuto la proprietà fino al 2002 per poi rivenderlo a un gruppo di investitori che, nel 2007, l’ha rimesso sul mercato.

Ma ora, a distanza di qualche mese dalla preoccupante notizia, il lieto fine ci giunge dal governatore della California Arnold Schwarzenegger, che ha rassicurato tutti dicendo che la scritta rimarrà al proprio posto, grazie al contributo di donatori pubblici e privati che sono riusciti a mettere insieme i 12,5 milioni di dollari necessari per acquistare i 56 ettari.

Una grande gioia per tutti coloro che in quella scritta hanno riposto speranze e sogni e che ne hanno fatto il simbolo di Los Angeles. Il governatore ha, infatti, dichiarato:

È il classico lieto fine hollywoodiano in cui tutti speravamo. Quella scritta è simbolo di sogni e opportunità. Il segno di Hollywood accoglierà sognatori, artisti e bodybuilder austriaci per le generazioni a venire.

Le donazioni sono arrivate da ogni parte degli Stati Uniti e da molte celebrità che proprio a Hollywood hanno consacrato la propria carriera, come Tom Hanks e Steven Spielberg. L’offerta più consistente, però, ben 900.000 dollari, è arrivata dal ricco fondatore della rivista Playboy Hugh Hefner che, evidentemente, proprio non poteva sopportare che la scritta venisse rimpiazzata da tante lussuose ville. Ecco le sue motivazioni:

I miei sogni di infanzia e le mie fantasie arrivano dai film, le immagini create a Hollywood hanno avuto un’enorme influenza sulla mia vita e su Playboy.