Era inevitabile: una serie ambientata negli anni Sessanta come “Mad Men” non può non incontrare i Beatles a un certo punto della sua storia. è quello che succede nell’ultimo episodio “Lady Lazarus”, andato in onda domenica scorsa.

Nominata più volte nel corso delle puntate precedenti, la musica dei Beatles compare finalmente in “Mad Men”: e così nell’ultima scena Don Draper ascolta “Tomorrow Never Knows”, l’ultima traccia di “Revolver”, album del 1966 e pietra miliare della storia della musica mondiale.

Galleria di immagini: Mad Men, le foto

L’utilizzo della canzone è costato alla produzione la bellezza di 250.000 dollari, pagati attraverso un contratto tra la produzione, Apple Corps, i Beatles rimasti, Yoko Ono e Olivia Harrison, che hanno firmato dopo aver visionato la sceneggiatura dell’episodio. È la prima volta che un brano dei Beatles viene usato in una serie televisiva.

Per il creatore di “Mad Men”” Matthew Weiner, noto per il suo perfezionismo, era un costo inevitabile: data la natura dello show non poteva certo lasciarsi sfuggire l’occasione di utilizzare un pezzo della band più famosa del mondo. Tralasciare i Beatles

«mi sarebbe apparso come un difetto, perché loro sono probabilmente la band del XX secolo.»

Non a caso “Tomorrow Never Knows”, con il suo sound psichedelico e particolare, viene usata nell’episodio in cui Don Draper si interroga su quanto poco sia aggiornato riguardo ai gusti e ai desideri delle giovani generazioni in fermento dell’epoca.

E c’è da dire che dopo un ascolto frettoloso Don non sembra gradire particolarmente la canzone, come a simboleggiare la distanza crescente tra il protagonista e i rapidissimi cambiamenti sociali e culturali in atto alla fine degli anni Sessanta.

Fonte: NY Daily News