La naturale passione dei bambini per i cartoni animati può indirizzarli verso un’alimentazione sana. Come? La risposta arriva da un gruppo di ricercatori statunitensi, che hanno verificato come le scelte dei piccoli in fatto di cibo siano influenzate dai personaggi preferiti.

E se a dare lezioni di educazione alimentare ai bimbi fossero proprio i paladini dei cartoon? Secondo gli esperti dell’università della Pennsylvania questa ipotesi è assolutamente fattibile, infatti le immagini hanno sui bambini un impatto sicuramente maggiore delle parole.

Galleria di immagini: Bambini e verdure

Lo studio, condotto da Matthew Lapierre e pubblicato sulla rivista “Archives of Pediatrics & Adolescent Medicine”, ha avuto origine proprio da questo concetto, che ha portato un team di esperti a testare su 80 bambini l’importanza delle immagini presenti nelle confezioni dei prodotti alimentari.

A un campione di bambini tra i quattro e i sei anni, infatti, è stato proposto lo stesso tipo di cereali proveniente tuttavia da due confezioni differenti, rispettivamente anonima e con un personaggio dei cartoni in bella vista, precisamente appartenente al film “Happy Feet”. Non solo quasi tutti i bimbi coinvolti si sono indirizzati verso quest’ultima confezione, ma hanno anche ammesso di trovarne più buono il contenuto.

Che i cereali siano zuccherati o no è quindi indifferente per i bambini, che non percepiscono sapori diversi e rimangono invece molto colpiti dall’immagine riprodotta nella scatola. I ricercatori hanno scelto proprio i cereali perché sono un alimento fondamentale nell’alimentazione della prima infanzia, tuttavia non tutti sono informati delle differenze tra quelli naturali e quelli che hanno zuccheri aggiunti, principali responsabili dell’obesità infantile e spesso causa di malattie del sistema cardiovascolare.