Piccole idee e brevi consigli sull’alimentazione. Hai mai pensato a quei piccoli, preziosi semi che sono i semi di sesamo per un pranzo gustoso e sano? Conosciamoli insieme. I semi di sesamo sono poco usati in Italia, invece andrebbero usati di più in quanto possiedono qualità sorprendenti. Questi preziosi semi oleosi sono ricchi di minerali come calcio, ferro, magnesio e fosforo. Mentre l’elevato contenuto di proteine, grassi e carboidrati conferiscono un alto potere calorico. Notevole anche la percentuale di vitamina del complesso B. Da notare anche la presenza degli Omega-3.

Visti i numerosi pregi, vale la pena cominciare ad offrirli al bambino già dagli otto-nove mesi con la crema di sesamo, proseguendo poi, dopo il primo pasto, con un po’ di sesamo tostato con poco sale. Attenzione a non tostarlo troppo, per evitare la formazione del sesamolo, una sostanza potenzialmente cancerogena che si forma durante il processo di tosatura. Tuttavia, è consigliabile iniziare con moderazione, perché può creare reazioni allergiche.

Se il tuo bambini è vegano…

* Includi nella sua alimentazione cibi ricchi di vitamina B12, indispensabile per la sintesi dell’emoglobina, la divisione cellulare e la funzionalità del sistema nervoso.

* Offrigli alimenti contenenti vitamina C per favorire l’assorbimento del ferro.

* Esponi il tuo bambino al sole, altrimenti potrebbe aver bisogno di un supplemento di vitamina D.

* Assicurati che assuma adeguate quantità di calorie dai cibi come oli, frutta secca e semi oleosi.

* Attenzioni alle fonti di iodio.

Il buon pane, attenzione alle imitazioni

Questo fedele compagno di tavola è fatto di farina e acqua con aggiunta di lievito e sale. Ma qual è il tipo di pane più indicato per bambino? Rispetto al pane bianco fatto con la farina raffinata, in cui non c’è più nessuna traccia di vitamine, quello integrale contiene vitamine B1 E B2. PP, B5 e B6, fondamentali per la crescita. Tra i sali, ha ferro, calcio e potassio; inoltre contiene fibre che svolgono un ruolo importante nel funzionamento dell’intestino.

Un buon pane è fatto in questo modo:

Ha una crosta spessa e dura. All’interno è di colore bruno chiaro uniforme. È piuttosto pesante. Non ha grossi buchi nella mollica, altrimenti sarebbe troppo lievitato. Allo stesso modo non deve apparire umidiccio e troppo compatto: sarebbe privo di lievito.