Con l’arrivo dell’inverno torna l’annosa questione: è possibile riscaldare casa risparmiando?

Ebbene, spendere poco e vivere in un ambiente caldo si può. Basta seguire degli accorgimenti in fase di ristrutturazione (mai come ora, ristrutturare casa può essere una buona occasione per risparmiare sulla dichiarazione dei redditi, visto che grazie alle detrazioni sulle ristrutturazioni, in 10 anni si può recuperare più della metà di quanto si è speso) e quotidianamente.

Ecco qualche consiglio per iniziare a riscaldare casa risparmiando.

  • Migliorare l’isolamento della propria casa diminuisce la spesa energetica. Come? Intanto cambiando i vecchi serramenti con dei nuovi in PVC bianco con doppi vetri bassoemissivi. L’isolamento del soffitto riduce del 30% i consumi di metano.
  • I consumi si riducono di molto anche installando una caldaia efficiente.
  • Per aumentare la percezione del calore ed evitare che l’aria di casa, a causa delle alte temperature, diventi troppo secca, è utile posizionare un umidificatore sopra o in prossimità dei caloriferi. Una vaschetta di ceramica piena d’acqua andrà benissimo.
  • Esistono fogli di alluminio isolanti per termosifoni che, applicati dietro ciascun elemento, tra la parete e il radiatore, riflettono il calore all’interno della stanza amplificando l’effetto della temperatura percepita.
  • All’inizio della stagione fredda e ogni volta che il calore non si distribuisce uniformemente sulla superficie del termosifone, è necessario far sfiatare l’aria dai caloriferi aprendo l’apposita valvola situata di lato.
  • Il termosifone va lasciato il più possibile libero, così da non limitarne l’efficienza impedendo al calore di espandersi al meglio.
  • Non riscaldare eccessivamente le stanze, ma mantenere una temperatura gradevole e costante. La temperatura ideale è compresa tra i 18 °C e i 20 °C. Per questo può essere utile installare delle valvole termostatiche sui termosifoni.
  • Scegliere con attenzione il fornitore del gas permette di trovare la tariffa più conveniente: partendo dai consumi e dalle abitudini personali si può capire quale sia la tariffa che permette di risparmiare.