Tempo di reunion in Irlanda e così a breve torneranno in pista i Cranberries. La band di Dolores O’Riordan ritorna con un nuovo album intitolato “Roses” e prodotto da Stephen Street, storico produttore dei loro lavori anni ’90 nonché dei Blur. La band dichiara di avere già 15 canzoni pronte in cantiere e, anche se non tutte dovrebbero essere contenute all’interno dell’album, a breve potremo sentirle.

Per la settimana prossima è quindi previsto l’annuncio della tracklist ufficiale del disco, il sesto lavoro di studio per la band che ha esordito nel 1993 con “Everybody Else Is Doing It, So Why Can’t We?”, che conteneva la loro prima hit “Linger“.

Galleria di immagini: Cranberries

La grande popolarità a livello mondiale è però arrivata con il lavoro successivo “No need to argue” e con il super successo di “Zombie” a metà degli anni ’90; sono quindi seguiti gli altri ottimi “To the Faithful Departed”, “Bury the Hatchet” e il più recente “Wake Up and Smell the Coffee” del 2001.

Dopo lo scioglimento provvisorio della band, la cantante Dolores O’Riordan ha pubblicato due album solisti, “Are you listening?” e “No baggage”, che però non sono riusciti a replicare lo stesso successo dei dischi con la band. E così ora i Cranberries sono tornati insieme e stanno per dare alla luce il loro nuovo atteso album della reunion, a 10 anni di distanza dall’ultimo. Non vediamo l’ora di sentire finalmente il nuovo materiale.