I gelati sono quegli alimenti di cui in estate sembra impossibile fare a meno. Di solito i dolci, in particolare quelli con la crema, in questa stagione appaiono un po’ troppo stucchevoli, il caldo li fa apparire così. Ma gli zuccheri non significano apporto di calorie solo in termini di possibile aumento di peso, ma anche in termini di apporto energetico. Che è necessario, ma si può mangiare gelato ogni giorno e soprattutto si può fare da sé in casa?

Intanto, quando si parla di gelati, bisogna premettere che non occorre mangiare quelli da 500 calorie a botta, ma ci sono in vendita delle versioni di mini gelati, dai mini biscotti ai mini pinguini, fino a piccolissimi bocconcini che possono costituire dei simpatici e freschi spuntini, così come ghiaccioli e granite, che sono molto semplici da preparare a casa.

In linea di massima, i gelati più salutari sono quelli di frutta, in particolare di frutta di stagione, come pesca e anguria. Da evitare, se si consuma gelato tutti i giorni, i gusti al cioccolato e alle creme varie, che tendono, soprattutto se si svolge una vita sedentaria anche in estate, a trasformarsi in grassi. Ma è difficile rinunciare a un dolce fresco ed ecco che in quest’ottica si inseriscono le granite: per queste basta preparare il ghiaccio in casa e frullare la frutta per poi aggiungerla al ghiaccio tritato.

La logica dei ghiaccioli invece è leggermente differente, perché necessitano di più zucchero per potersi addensare in maniera soddisfacente. Ghiaccioli e granite si possono preparare anche con il tè, magari con tè verde, che ha ottime proprietà diuretiche: anche in questo caso, per la granita non ci sono particolari indicazioni, ma per preparare il ghiacciolo servono molti zuccheri, ma poi in fondo il gusto ripaga di tutto quanto.

Per quanto riguarda il gelato fatto in casa, necessita comunque della presenza di latte o yogurt per potersi addensare. Questa è la ragione per cui si tratta di un dolce con molte calorie, per non parlare di quei gusti che presentano grassi non indifferenti, come il gelato al cocco, difficilissimo da mangiare in un solo gusto non abbinato, proprio perché pesantissimo.