Una iniziativa che nasce con lo scopo di promuovere la cultura orchestrale tra i giovanissimi avviati allo studio della musica preparandoli all’esecuzione dei concerti della Stagione di Musica per i Bambini, ma si pone anche lo scopo di appassionare le nuovissime generazioni al mondo della musica classica.

L’orchestra fa parte della rete costituita in Italia per la realizzazione del ‘Sistema’ ispirato al progetto venezuelano di J. A. Abreu e partecipa in prima linea all’orchestra giovanile lombarda ‘FuturOrchestra’. La partecipazione alle orchestre è assolutamente gratuita. Dell’Orchestra, che ha sede stabile presso il Teatro Dal Verme, fanno parte bambini e ragazzi in età compresa tra i 7 e i 17 anni provenienti dal Conservatorio di Milano e da varie Scuole ed Accademie Musicali milanesi.

L’Assessorato Regionale all’Istruzione, Formazione e Cultura di Lombardia ha comunicato che sarà presentata una proposta alle scuole per garantire agli studenti almeno un’esperienza musicale dal vivo. L’obiettivo è quello di sensibilizzare gli studenti offrendo loro occasioni per accostarsi alla musica e viverla con passione. I pomeriggi musicali sono alla 68esima stagione, sono una vera palestra di talenti. Da qui hanno mosso i primi passi talenti come Abbado e Giulini, qui si sta conducendo un’esperienza formativa di grandissimo valore con l’Accademia di Formazione Orchestrale ”I Piccoli Pomeriggi Musicali”.

La 68ma Stagione 2012-2013, nonostante le difficoltà economiche che si riflettono anche sul mondo della cultura, è articolata in quarantasei concerti: debutterà il 25 ottobre 2012 e si concluderà il 25 maggio 2013. Nei consueti appuntamenti al Teatro Dal Verme (il giovedì ore 21.00 e il sabato ore 17.00) presenterà molte pagine di Mozart, Beethoven, Haydn, ma darà soprattutto ampio spazio alla musica del Romanticismo tra Ottocento e Novecento.

La stagione sarà inaugurata dal direttore principale dei Pomeriggi Musicali, Giordano Bellincampi, che ritornerà poi il 18 e 20 aprile 2013 per il programma con Rachmaninov e Grieg e ancora il 16 e il 18 maggio 2013 (Weber, Lalo, Schumann).

Tra le nuove collaborazioni una citazione particolare merita il pianista iraniano Ramin Bahrami e il suo Bach (17 e 19 gennaio 2013) e quello con il sassofonista Federico Mondelici (31 gennaio – 2 febbraio 2013). Per la prima volta sul podio dei Pomeriggi anche Walter Weller (28 febbraio e

2 marzo 2013) e Christopher Warren Green.