Abbiamo già affrontato non molto tempo fa una certa tendenza nel mondo della moda riguardo la vita all’aria aperta, e più in generale a una filosofia di un design nomade, sempre più presente nei progetti dei creativi di oggi. Esistono diversi designer che hanno riprogettato dei prodotti per adattarli a una perfetta vita nomade, e qui di seguito focalizziamo la nostra attenzione su un paio di idee davvero molto insolite.

Nel primo caso si tratta di Pocket Hotel, realizzato dal designer Andreas Pfluger, che consiste in uno pseudo sacco a pelo portatile. In realtà questo prodotto consiste in un materasso, cuscino e lenzuolo arrotolati assieme, perfetti da portare in viaggio proprio perché arrotolabili su sé stessi, a creare un piccolo fagotto.

Sicuramente il prodotto vuole essere a metà tra una provocazione e uno spiritoso gioco estetico, ma potrebbe anche rispondere ai bisogni dei più esigenti, che non vogliono rinunciare al comfort anche in viaggio.

Un altro curioso progetto da prendere in esame è Nieuwe Heren, un duo di giovani designer olandesi chiamati Erik De Nijs e Tim Smith. In questo caso abbiamo una serie di valigie da viaggio che all’occorrenza, disposte una a fianco all’altra a modi puzzle, si trasformano in un ampio e confortevole divano da salotto.

Anche i rivestimenti di ogni valigia richiamano molto quelli che di solito si utilizzano per foderare dei classici divani, anche qui non manca l’aspetto ludico legato al progetto.

In entrambi i casi abbiamo un tentativo di ricondurre al viaggio una certa familiarità e accoglienza tipica delle nostre case, dettata dal trasporto di mobili rivisitati, che di solito non troveremmo così facilmente in sale di attesa di grandi aeroporti o in sperduti camping nelle nostre gite fuori porta. Le idee sono bizzarre e insolite, ma confermano ancora una volta quanto il design voglia spingersi sempre più verso una vita nomade il più comoda e originale possibile.