Chi ha mai detto che la bellezza di una donna dipenda solo dai classici punti che di solito attirano l’attenzione? Un bel viso con trucco curato, capelli perfettamente in ordine, {#labbra} polpose e lucide, una bella scollatura sono il tipico arsenale a cui si pensa e si ricorre generalmente, legato a una figura stereotipata e luoghi comuni che spesso fanno dimenticare la bellezza che tutto il nostro corpo racchiude: curando e riscoprendo altre zone possiamo mostrarci davvero più belle, persino scoprire punti di forza del nostro aspetto che nemmeno immaginavamo.

Galleria di immagini: I punti caldi bellezza

La zona sopra il décolleté è importante tanto quella del seno, anche se viene trascurata molto spesso: è una fascia sottovalutata perché un po’ indefinita, a metà strada fra seno e collo; la {#pelle} in quest’area è abbastanza delicata, ha quindi bisogno di qualche attenzione in più quando ci si sottopone a lampade o esposizioni solari, applicando sempre un filtro per evitare invecchiamenti precoci e mantenere la naturale luminosità dell’epidermide.

I danni del sole possono colpire anche un’altra parte frequentemente dimenticata ma affascinante, la nuca: questa era tanto stimata in passato che ad esempio le geishe ne avevano fatto un punto strategico, evidenziato da particolari linee dipinte, parte essenziale del loro trucco, e dal taglio dei loro abiti che faceva intravedere anche la schiena durante l’inchino. I capelli raccolti fan si che questa parte non venga dimenticata così come l’area dalle spalle in giù, spesso trascurata proprio perché non la vediamo direttamente: è importante non solo lavarsi accuratamente la schiena, ma sciacquarla con attenzione per eliminare qualsiasi traccia di sapone o maschere, impacchi e balsami per capelli che potrebbero bloccare i pori favorendo lo spuntare di imperfezioni.

Se tonificate anche le braccia possono essere un’area veramente interessante e di grande bellezza: in palestra ci impegniamo solitamente su cyclette e tapis roulant, ma non dimentichiamoci dei nostri arti superiori; i pesi non solo solo una questione maschile. Alcuni semplici esercizi possono essere svolti anche a casa, con serie di sollevamenti di oggetti come le bottiglie dell’acqua (da 1,5 o 2 litri/chili). Sempre in quest’area ecco un altro punto dimenticato, i gomiti: sembrano insignificanti, eppure averli rugosi e screpolati attira sguardi negativi e rende certamente poco attraenti; basta seguire una routine elementare, esfoliando e idratando per bene anche questa zona.

Proseguendo verso il basso incontriamo aree più problematiche, solitamente odiate da tutte, come cosce e glutei. L’incubo della cellulite non ci abbandonerà mai, ma possiamo quantomeno migliorare la situazione con l’arma più potente che abbiamo, l’automassaggio: è possibile trattare la zona abbinando l’applicazione di prodotti specifici a base di caffeina con pressioni leggere esercitate dalla punta delle dita, quasi a disegnare dei piccoli cerchi. Per riattivare la circolazione è comunque necessario uno stile di vita sano e un minimo di movimento. Anche il nostro sedere è quasi sempre dimenticato solo perché è dietro di noi! Sappiamo benissimo che attira gli sguardi solo perché si muove mentre camminiamo, eppure generalmente non puntiamo a rassodare i nostri glutei.

Non sarà una parte “materiale” del nostro corpo ma sicuramente è espressione della nostra bellezza, a volte della nostra personalità: una postura corretta è salutare per la nostra colonna vertebrale e per il riposo del resto delle articolazioni; inoltre può racchiudere tutto il fascino e l’eleganza del nostro corpo. Evidenziare altri punti del nostro fisico può farci scoprire nuovi punti di forza non solo per apparire, ma per sentirci più belle, a nostro agio e in armonia col nostro corpo.

Fonte: Allwomenstalk