Quante volte ci si è chiesto cosa passasse nella testa dell’uomo che si aveva di fronte? O quante volte ci si è chieste se anche lui è insicuro nel corteggiamento o già durante la relazione di coppia, se è geloso o finge, se davvero non è interessato. Ecco alcuni segreti che gli uomini si tengono ben stretti, quasi al pari delle donne.

Partendo proprio da questioni spinose come il sesso: gli uomini spesso fingono di avere molta più esperienza a letto di quanta ne abbiano davvero, perché da quando sono piccoli hanno appreso che mostrare sicurezza è l’arma che risolve tutto. Sesso incluso. E come dar loro torto? Se dopo una notte di sesso sembrano impazienti di andarsene, generalmente è perché lo sono. Soprattutto quando la notte è stata accompagnata da fiumi di alcol, inutile fare resistenza. Il sesso sotto la doccia o sulla spiaggia non è nella top ten dei loro sogni hot, più che altro pensano alla scomodità della situazione e al pericolo potenziale, meglio rassegnarsi a tenerlo come sogno proibito, o come immagine hot di libri e film.

Passando invece alla fase corteggiamento, uno dei segreti ormai quasi noti è che all’uomo non piace l’eccesso di make-up. Inutile quindi esibire un perfetto smokey-eyes e labbra di fuoco, è più probabile che si faccia colpo con un effetto nude. Ma – e questa è una buona notizia – magari non lo fa vedere il più delle volte, però l’uomo fa attenzione all’abbigliamento e nota una bella gonna o un bel tacco.

La cosa più tipica durante una relazione è che lui dia della pazza alla partner e purtroppo sì, la maggior parte delle volte lo pensa davvero. Ma spesso è solo per evitare di perdere a propria volta il cervello sulle ragioni occulte che hanno mosso la compagna a fare quello che fa. Stesso discorso per la sindrome pre-mestruale, di cui si viene accusate a ogni litigio. Il non voler ragionare troppo si accompagna al fatto di non avere molta dimestichezza con i problemi emotivi: ragion per cui è meglio evitare di sovraccaricarlo, almeno all’inizio della storia.

Dopo una rottura anche l’uomo si dà allo shopping compulsivo, e questa è una scoperta che suona piuttosto confortante: nuovi abiti danno nuova sicurezza di sé anche a lui. Perché anche lui di fatto è insicuro, e di conseguenza geloso. Anche lui ha il complesso della bilancia, e della vecchiaia. Se si mostra irraggiungibile spesso è solo una posa per essere cercato e corteggiato. E sì, anche gli uomini piangono, anche se preferiscono farlo soli.

E per quanto riguarda questioni più impegnative come il matrimonio? Non solo le donne single passata la soglia degli “enta” cominciano a sentire la solitudine come un problema, anche gli uomini sentono la pressione del tempo e, quando arrivano intorno ai 30, quando amici e colleghi cominciano a sposarsi e avere figli, anche loro avvertono il campanello d’allarme. Ma questo non significa che sia falsa la loro paura di impegnarsi: maturano dopo c’è dopo da fare.

Fonte: Marie Claire