Il mascara è uno dei prodotti di make-up fondamentali, senza una passata di rimmel il trucco sembrerebbe incompleto e lo sguardo più spento. Utilizzarlo è semplice, ma alcune dritte ci permettono di ottenere risultati migliori a partire dalla scelta del prodotto adatto alle nostre esigenze, fino alla sua stesura e ad alcune piccole attenzioni che possono farci ottenere proprio l’effetto che desideriamo.

La scelta

È possibile trovare in commercio un’infinità di tipologie che spesso possono confondere nella decisione d’acquisto; è necessario concentrarsi sull’effetto desiderato e sui problemi che solitamente si riscontrano. I mascara possono essere:

  • allunganti: contengono sostanze che si legano alle ciglia, estendendole;
  • volumizzanti: rimpolpano lo spessore, ricoprendo uniformemente la superficie e aumentando la consistenza;
  • incurvanti: sono in grado di accentuare la piega delle ciglia, grazie alla composizione e alla forma dell’applicatore;
  • di definizione: separano le ciglia con un risultato preciso.
Galleria di immagini: Mascara

Purtroppo non esiste un rimmel perfetto che riporti tutti questi risultati in una volta sola. Per ottenere un effetto ciglia finte la soluzione migliore è associare le caratteristiche di due mascara diversi utilizzandoli in modo combinato: truccando un occhio alla volta per non far seccare i prodotti, si può stendere prima un mascara allungante (o in alternativa un incurvante) per dare definizione e successivamente il volumizzante, avendo cura di ripassare le ciglia con l’apposito pettinino dopo ogni applicazione.

Se risultasse scomodo, esistono sul mercato anche mascara top coat con diversi finish, come quelli prodotti da Kiko Make Up. Per evitare uno dei problemi più fastidiosi del mascara, i grumi, bisogna tenere presente che i più fluidi, come per esempio i volumizzanti, tendono a formarne con più difficoltà, mentre gli allunganti, più densi, creano irregolarità più facilmente.

L’applicazione

È sempre bene fare attenzione nella stesura del mascara, il passo essenziale per un risultato perfetto. Un piccolo trucco è quello di guardare verso il basso, alzando possibilmente la palpebra, in modo da catturare tutte le ciglia favorendo il passaggio dell’applicatore su tutta la lunghezza; con questa procedura è inoltre possibile aprire bene verso l’alto e piegare le ciglia, appoggiando lo scovolino e spingendo verso la palpebra durante la stesura. Avendo l’applicatore più lontano dall’occhio rispetto ad un utilizzo frontale, eviteremo anche le sbavature e il rischio di rovinare il trucco sull’occhio.

Il gesto giusto

Partendo dalle radici, si pratica all’inizio un piccolo movimento a zig-zag per afferrare meglio tutte le ciglia, anche le più corte, tirando poi l’applicatore su tutta la lunghezza: in questo modo il prodotto verrà steso uniformemente per un risultato perfetto.

Il trucco… post trucco

Se nonostante tutte le attenzioni si presentano delle sbavature è necessario attendere che si secchino bene prima di toglierle con un cotton-fioc per non trascinare gli eccessi ovunque, disegnando antiestetiche strisce ancora più difficili da rimuovere. Inoltre, è bene non sottovalutare come accessorio superfluo il pettinino da ciglia: è un prezioso alleato che passato dopo il mascara contribuisce a toglierne le eccedenze, districando e separando le ciglia per un risultato migliore e ben definito.