L’amore è chiaramente il fattore fondamentale per un matrimonio di successo, ma a volte questo non basta e per quanto ci si possa sorprendere a primo acchitto, il denaro è la causa principale dei divorzi.

Come evitare che questioni di soldi influenzino dunque negativamente il nostro rapporto e che possano addirittura rovinarlo irreparabilmente? Quando si parla di conto in banca all’interno di una coppia, l’argomento può essere fin troppo delicato: il denaro infatti, oltre a permettere chiaramente di acquistare beni e tanto altro, rappresenta sicurezza, dà al soggetto una propria indipendenza e influenza la qualità della vita.

Galleria di immagini: Donne autoritarie

Ci sono persone che non conoscono nemmeno quanto abbia il proprio coniuge da parte, o quanto sia realmente il budget che si ha a disposizione per le spese familiari. Ognuno vive fondamentalmente un rapporto particolare con le proprie finanze e non vuole condividerlo facilmente, e spesso molte coppie non hanno infatti un conto corrente in comune.

Matt Bell, che ha scritto un libro a riguardo, spiega proprio come sia la gestione unica del proprio denaro, e non la condivisione, il fattore indispensabile affinché un matrimonio o una convivenza non venga influenzata da ciò.

Il fatto è che quando ci si può trovare in un momento economico non proprio buono, uno dei due partner potrebbe dare la colpa all’altro per degli acquisti incauti, e ciò sarebbe fatale in quanto farebbe perdere tutto il rispetto e la fiducia accumulata nel tempo.

In definitiva, il più grande errore che una coppia può fare è quello di evitare di parlare di soldi: i problemi economici è probabile che ci saranno in un futuro non definito, e dunque se non si sa come sia la situazione finanziaria familiare non si saprà come affrontare il tutto, e di conseguenza il rapporto potrà precipitare.

Sottolinea Anthony Criscuolo, consulente finanziario della Florida, che entrambi i membri della coppia dovrebbero informare l’altro prima delle nozze circa il loro denaro, in modo tale da non affrontare la questione sin da subito. Del resto, non bisogna dimenticarsi che i soldi influenzano il cibo che si compra, lo stile di vita che si segue, le uscite, i prodotti necessari per la casa e per prendersi cura di sé e degli altri componenti della famiglia, quindi com’è semplice intuire non si tratta di un qualcosa da sottovalutare.