Arrivate alla soglia dei 50 anni diventa fondamentale trovare dei tagli di capelli che non solo si addicano alla conformazione del proprio volto ma che sappiano anche dare un piglio giovane e di classe allo stesso tempo.

I capelli dopo i 40 anni tendono a perdere vitalità, non solo per un fatto anagrafico, ma anche a causa degli agenti atmosferici, dello stress e dell’uso troppo prolungato di tinte e colpi di sole.

  • I capelli lunghi possono essere davvero spietati portati su un viso che non è non più fresco come quello di una ventenne. Eppure, non è detto che le amanti delle lunghe chiome debbano rinunciarci: è sufficiente accorciare le punte, creando volume e morbidezza in modo che le onde incornicino al meglio il volto. In genere, i capelli ondulati stanno meglio di un liscio totale.
  • Per i capelli fini, che tendono al crespo, meglio optare per scalature dal mento in giù; se invece sono grossi puntate su scalature più decise e interne, così da limitare l’eccesso di volume.
  • La mezza lunghezza lascia soltanto due opzioni: tagliare all’altezza del mento o alle spalle; tertium non datur, poiché altezze intermedie regalano un aspetto troppo serioso.
  • Invecchiando, l’attaccatura dei capelli intorno alla fronte tende a indebolirsi, per questo motivo, scegliere una frangia o un ciuffo laterale può essere la soluzione idonea.
  • La frangetta è l’ideale per mascherare i segni del tempo sulla fronte, tuttavia, con l’avanzare degli anni è meglio evitarla troppo corta.
  • Il taglio molto corto, mannish, tende ad invecchiare, meglio un bob o un wob (visto che il troppo liscio non aiuta a nascondere gli anni): con o senza frangetta, più o meno lungo, più o meno scalato. Anche in questo caso, la cosa migliore è scegliere un taglio che valorizzi il viso e minimizzi i difetti.
  • Sarebbe preferibile evitare tutti quei tagli troppo pieni sulla parte superiore della testa, con ciuffi esagerati e onde o ricci in evidenza.
  • Chi ama il liscio dovrebbe passare la piastra da metà lunghezza in giù, in modo da non togliere volume alle radici. Per dare forma e volume a un taglio corto, è meglio usate il gel o la schiuma per scolpire le ciocche.
  • Le acconciature sofisticate sono concesse solo nelle grandi occasioni e sempre accompagnate da un sapiente make up.
  • Il taglio più adatto è lungo alla sommità e cortissimo davanti, magari con una frangia accennata che esalti lo sguardo. Se volete osare con questo haircut optate per un look dall’allure disordinato, spettinando i capelli con una cera una volta finita l’asciugatura.