Un cellulare inglese su sei sarebbe infestato da diversi batteri, compreso l’Escherichia Coli, che vivrebbe tra i tasti e le fenditure del terminale. È il risultato di una ricerca svolta dai ricercatori della London School of Hygiene & Tropical Medicine, che ha raccolto campioni dai cellulari di 12 città britanniche: 9 apparecchi su 10 risultavano infestati.

La ricerca ha permesso di raccogliere oltre 390 campioni sparsi nelle varie città prese in considerazione e il risultato è stato piuttosto preoccupante. I telefoni cellulari sono ovviamente esposti particolarmente ai vari batteri che si possono prendere ogni giorno toccando porte, mezzi pubblici o toilette non propriamente igienizzate. Mani non lavate bene possono trasportare questi batteri direttamente sui terminali, come ha dimostrato questo studio inglese.

L’82% dei palmi analizzati confermava la presenza di batteri di ogni tipo, mentre nel 92% dei casi era addirittura il cellulare stesso a ospitare uno o più batteri: quello maggiormente presente, per una statistica di 6 su 10, era proprio l’Escherichia Coli, batterio colpevole di infezioni intestinali.

Trovate anche tracce di Stafilococco Aureo e altri vari batteri nonostante le persone prese in esame asserissero di lavarsi le mani bene, e più volte al giorno, specialmente dopo essere stati in bagno.

Risultati preoccupanti di una ricerca interessante che arrivano proprio in concomitanza con il Global Handwash Day, giornata mondiale per la cura igienica delle mani organizzata per domani 15 ottobre e sponsorizzata da grandi aziende, da associazioni e organizzazioni mondiali per la {#salute}. Giusto per ricordare a tutti, come fanno le mamme con i propri bambini, che lavare le mani è molto importante per prevenire al meglio molte malattie.

Fonte: Corriere della Sera.