La dieta vegana, che all’origine era un fenomeno di nicchia, sta diventando una dieta seguita da sempre più persone. Sappiamo che la dieta vegana esclude totalmente l’uso di prodotti animali e loro derivati (carne, pesce, latticini, uova, miele e pappa reale), ponendosi l’obiettivo di cibarsi tendenzialmente di frutta, semi oleaginosi e vegetali. Ma perché oggi sempre più persone si dimostrano interessate a questo tipo di dieta che per certi versi potrebbe apparire estrema?

Chiunque decida di seguire una dieta vegana è una persona sensibile verso la macellazione animale, e considera la carne come un alimento dannoso per la propria salute. Al di là delle rinunce, la dieta vegana è più un vero e proprio stile di vita che una semplice dieta alimentare; mettendo da parte i risvolti filosofici, ci sono comunque dei validi motivi per seguirla, vediamo quali sono.

Una dieta vegana comprende essenzialmente prodotti vegetali, e come abbiamo detto non include alcun tipo di carne animale. Gli allevamenti di tipo intensivo di oggi, nel corso degli ultimi anni hanno prodotto delle notevoli emergenze alimentari, basti pensare agli episodi della mucca pazza e dell’influenza aviaria. Escludere totalmente questi alimenti significa stare lontani da tossine dannose, elevate quantità di colesterolo e grassi che a lungo andare incidono molto sulla linea. I vegani solitamente utilizzano come sostituto della carne la soia che ha elevate quantità di proteine.

Mangiare frutta e verdura di stagione vuol dire assumere alimenti freschi e ricchi di sostanze nutritive che tengono a bada molti malanni di stagione. Inoltre, hanno il vantaggio di saziare per lunghe ore e conseguentemente di tenere lontane le abbuffate. Questo inoltre incide in maniera determinate nel tenere sotto controllo il peso. Stare lontani da grassi di tipo saturo infatti aiuta a non eccedere con le calorie; se a tutto questo si aggiunge anche una leggera attività fisica ecco che facilmente si può ottenere la silhouette tanto agognata.

Un altro vantaggio del seguire uno stile di vita vegano è indubbiamente di tipo economico. Mangiare frutta e verdura aiuta a evitare gli sprechi che solitamente si tende a fare con il consumo di prodotti e derivati animali, senza dimenticare che complessivamente la frutta e la verdura hanno un prezzo minore di quello di carne e derivati animali.

Uno stile di vita vegano ha inoltre anche delle implicazioni etiche, condivisibili o meno. Non è facile seguire una dieta vegana, molto rigorosa e con poco margine di scelta, ed è per questo che non può essere un regime alimentare adatto a tutti.

Fonte: MagForWoman.