Quante volte ci lasciamo affascinare dai cappelli che si vedono nelle vetrine dei negozi?

Una volta entrate, però, lo si prova e ci si rende conto che il cappello non è un accessorio per noi. Qualche volta può essere vero, d’altronde il cappello si addice solo alle donne che si sentono molto sicure di sé e del proprio look, alte volte, invece, è solo colpa di un look non adatto.

Il cappello è un accessorio difficile da portare, che per le sue caratteristiche assomiglia di più ad un vestito che ad un accessorio.

Per questo la sua scelta e il modo in cui lo indosseremo deve essere ponderato con cura e precisione.

La prima regola da seguire quando si decide di indossare un cappello è che, già da solo, fa stile e arricchisce qualsiasi outfit, quindi si dovranno abbandonare tutti gli altri eccessi: scarpe e bijoux dovranno essere il più possibile lineari.

In secondo luogo, bisogna essere cosciente che il cappello attira lo sguardo, quindi anche il make up e i capelli, che potranno essere portati sciolti o raccolti in base al gusto, dovranno essere impeccabili.

Terza regola: il cappello non si toglie. Come non vi togliereste gli orecchini o le scarpe, il cappelli va tenuto anche al chiuso, quindi scegliete anche l’occasione più adatta per indossarlo.