Lui ama lei, ma lei ama l’altro e l’altro ne gode. Ne gode fin troppo. oche parole per raccontarvi il triangolo più chiacchierato del momento, quello tra il calciatore Maxi Lopez, la sua ex moglie Wanda Nara e il collega Mauro Icardi. La storia, ormai, la conoscete un po’ tutti e, in caso contrario, ve ne abbiamo abbondantemente parlato anche noi.

Ciò su cui mi vorrei soffermare con qualche battuta, però, non è tanto la questione della crisi di coppia, le corna, la sportività in campo (completamente dimenticata la scorsa domenica in campo, l’amore a prima “svista”, quanto lo squallore che regna ormai sovrano e che porta un uomo più o meno maturo a giocare con i sentimenti di un padre verso i propri figli solo per soddisfare il proprio ego e far crescere la sofferenza altrui.

Galleria di immagini: Corpo mozzafiato per Wanda Nara

Mi spiego meglio: il giovane Icardi, ormai fidanzato con Wanda da quasi un anno, gode maledettamente nel “far rosica’” il povero Maxi Lopez utilizzando Twitter e condividendo con il mondo le foto che lo ritraggono insieme ai figli del calciatore della Sampdoria in atteggiamenti pieni di affetto. Un vero e proprio sfregio per qualsiasi padre tenuto lontano dai propri bimbi e che rende ancora più infimo ad occhi esterni l’interista Icardi già in parte responsabile di aver mandato all’aria una famiglia.

L’immagine che traspare è sinonimo di una società di bambocci che si credono grandi: Icardo è un classe ’93, ha 21 anni e la sua età traspare in ogni suo singolo “cinguettio”: si crede un uomo, ma continua a denotare atteggiamenti molto infantili e quasi da adolescente alla prima cotta perde il bene dell’intelletto e si fa totalmente trasportare in atteggiamenti ridicoli e completamente zerbini.