Per non sprecare gli avanzi delle feste ci sono tante ricette gustose che permettono di riutilizzarli anche nei giorni successivi.

Gli avanzi delle feste sono usati anche per la realizzazione di ricette salutari che magari aiutano anche a ritrovare la forma fisica dopo qualche strappo alla regola. Quando si cucina per le feste di Natale si tende sempre ad abbondare perché si devono preparare pranzo e cena per tanti amici e familiari ma, nella maggior parte delle volte, tante cose avanzano.

Il giorno dopo il cibo avanzato diventa anche uno stimolo alla creatività culinaria per portare in tavola qualche ricetta diversa. Qualora siano rimasti degli avanzi di carne di tacchino, si possono unire tranquillamente a dei fagioli che contengono proteine, ferro e non solo.

Per gli amanti del pranzo veloce, il tacchino può essere cucinato alla piastra e usato per imbottire un panino con lattuga e fette di pomodoro. Un filo d’olio extra vergine d’oliva, dei capperi e delle olive nere lo completano.

La carne avanzata può essere ripassata in padella con della cipolla aggiungendo poi dell’uovo sbattuto, e per chi vuole qualcosa di più calorico si possono aggiungere anche dei funghi. La carne macinata può essere unita a delle cipolle precedentemente rosolate in padella, con l’aggiunta di sedano, peperoncino e fagioli rossi per preparare un gustoso primo piatto.

In Italia, in molte regioni, durante il pranzo di Natale è tradizione servire il brodo con i tortellini, qualora avanzi può essere usato per preparare delle minestrine per le sere successive aggiungendo semplicemente qualche verdura. I piatti in questo modo si completano e, con qualche spezia, assumono un sapore nuovo.

Il classico polpettone può essere preparato usando come imbottitura anche gli avanzi dei salumi dell’antipasto oppure, se si preferisce, le verdure. È un secondo che, tra l’altro, può essere anche tagliato a fette e poi conservato a lungo in congelatore.

La frutta secca al termine dei pasti di Natale e Capodanno non manca mai, le mandorle sono ottime se accompagnate a dei biscotti e cioccolato, versando il tutto in un bicchiere per creare tanti piccoli e sfiziosi dessert. Inoltre, la mandorla non contiene troppe calorie ed è perfetta per tutti.

Lo stesso impasto può essere usato anche per creare dei biscotti che andranno poi cotti in forno. Le noci diventano perfetto condimento per le insalate o anche per i primi piatti accompagnandole a delle salse. I fichi secchi, gustosi già da soli, possono diventare una guarnizione da aggiungere a delle fette di pandoro farcite con crema gialla.

Dall’antipasto alla frutta è possibile davvero riutilizzare tutti gli avanzi così che nulla vada sprecato, occorre solo un po’ di fantasia per mescolare assieme tutti gli ingredienti e ricavarne una nuova ricetta squisita.

Fonte: fitbie.