Le ricette vegetariane non conoscono stagioni. Sia che si sia sposata una scelta cruelty free, sia che invece si tratti di una mera questione di gusto, frutta, verdura e ortaggi rappresentano le basi di un’alimentazione sana e decisamente buona. Perché privarsi della carne, nel caso sia una scelta filosofica, non significa necessariamente rinunciare al sapore, basta saper preparare tutto con fantasia, in particolare senza dimenticare che proprio il condimento che presenta maggiore sapore per eccellenza è d’origine vegetale, cioè l’olio. Ecco qualche idea molto semplice da preparare in casa propria.

Tra le ricette vegetariane troviamo tantissimi piatti salati che possono fare al caso nostro. Intanto, si può pensare a un antipasto di ortaggi vari conditi appunto con olio: melanzane, peperoni, carciofi, zucchine o cetrioli, pomodori, qualunque di questi ortaggi può essere grigliato e condito, magari con l’aggiunta di spezie, come origano e rosmarino, e servito in un coloratissimo piatto.

Tra gli antipasti che possono essere graditi, ci sono sempre le bruschette, un grande classico. Una simpatica variante, sempre tra le ricette vegetariane, è costituita dal crostone che si prepara con il formaggio e magari i funghi. Oltre al formaggio fuso si possono aggiungere tocchetti di tofu, rucola, pomodori a fettine, ma anche peperoni arrostiti, melanzane o altro. L’importante, se si usa una base di formaggio sul pane, in particolare se il formaggio è stagionato, e quindi non da fondere, è non utilizzare l’olio, ma si può ricorrere invece al massimo a uno strato di marmellata, che seppur stridente in apparenza si sposa invece benissimo con il formaggio.

Un primo piatto assolutamente gustoso è il risotto con gorgonzola e funghi. Basta tostare il riso e poi cuocerlo con del brodo vegetale aggiunto mano a mano e nella cottura inserire alla fine i funghi e il gorgonzola. I funghi possono essere quelli secchi, ma anche quelli al naturale, magari i chiodini che hanno anche un aspetto più suggestivo all’interno del piatto. Da evitare i funghi trifolati in precedenza, perché l’olio non si sposa benissimo con il risotto, ma si può aggiungere al piatto del prezzemolo tritato al momento. In alternativa al gorgonzola si può usare un altro tipo di formaggio morbido.

Infine, in autunno, c’è il grande ritorno dei legumi. Non si tratta di una mera questione di stagionalità, ma di piatti che possono essere più o meno graditi. Si possono cuocere i piselli o i fagioli con una base di soffritto di cipolle per poi passare alla pentola a pressione e poi frullare il risultato, aggiungendoci sul finale delle fettine d’arancia.