Il bagno di casa rappresenta una delle stanze più intime e curate dell’intera dimora. L’arredamento scelto per il bagno deve essere ricercato e allo stesso tempo pratico e piacevole alla vista, in modo da rendere l’ambiente elegante e comodo da utilizzare. Gli accessori, in particolare, sono uno degli elementi più importanti della stanza, troppo spesso scelti con superficialità, in quanto si tende a sminuirne l’utilità e la capacità di completare alla perfezione l’arredamento.

Mostrare ai propri ospiti un bagno elegante, raffinato ed affascinante è lo scopo primario dell’arredamento scelto e utilizzare dei complementi adeguati allo stile utilizzato per mobili e sanitari è la vera chiave del successo. Prima di scegliere gli accessori per il bagno bisogna considerare il budget di cui si dispone, le forme, i colori e le trame dell’arredamento e lo spazio a disposizione. Una volta definiti questi elementi si può passare alla ricerca degli oggetti. Protagonisti indiscussi del design del bagno sono i set di portasapone, portaspazzolino e bicchiere che illumineranno la zona occupata da specchio e lavandino. Dovranno essere comodi e maneggevoli, ma soprattutto in linea con lo stile dei mobili. Nei grandi negozi di arredamento si possono trovare le più diverse alternative di colori, forme e materiali, da quelle in ceramica, resistenti ed eleganti, a quelle in metallo e in legno, più particolari e originali. Molto spesso i set da bagno sono composti anche da piccole scatole quadrate o di forma ovale all’interno delle quali è comodo riporre sali, mollette, spille, trucchi e altri elementi di uso quotidiano.

Attenzione però, perché nella grande categoria degli accessori per il bagno rientrano anche gli asciugamani e i tappeti atti a impreziosire ulteriormente l’ambiente. Utili per asciugarsi le mani, il viso e il corpo, gli asciugamani ricoprono anche l’importante funzione di colorare naturalmente la stanza. La scelta delle tinte deve essere fatta pensando a quali tipi di sfumature possono essere compatibili con il colore dei mobili e delle pareti. Il consiglio migliore è quello di optare per tonalità che non facciano a pugni con il resto dell’arredamento, evitando di trasformare l’intero bagno in una sorta di caleidoscopio gigante. Lo stesso discorso vale per i tappeti di cui, prima di tutto, bisogna sceglierne con cura forma e dimensione. Per i tessuti, invece, le varianti migliori ricadono sempre sul cotone e sulla microfibra, materiali in grado di trattenere le gocce d’acqua cadute sul pavimento e molto semplici da lavare. Un valido consiglio è quello di acquistare modelli dotati di protezioni antiscivolo, in modo da poterli collocare senza timore davanti al lavabo, alla doccia e al wc.

Foto: View of a spacious and elegant bathroom – Shutterstock