L’autunno è alle porte ed è giunto il momento di dimenticare, almeno per i prossimi mesi, ai colori pastello tipici di primavera e {#estate} e lasciare spazio a quelli autunnali. Anche sulla nostra tavola.

Stagione per eccellenza di colori caldi e tonalità morbide, l’autunno è un trionfo di marrone, arancione, ocra, ruggine e verde scuro. Colori intensi, da abbinare seguendo alcuni accorgimenti. Essendo tonalità un po’ più cupe rispetto a quelle estive, vanno mescolate con cautela per non appesantire la tavola.

Il marrone, per esempio, è un colore adatto al giorno, quando c’è più luce naturale in casa e quindi risulta meno cupo, soprattutto se abbinato a candele, tovaglie o runners di tonalità più chiare, come il beige o l’arancione chiaro.

L’autunno è anche la stagione di mele, pere, castagne e zucche che, oltre a insaporire e rendere speciali i nostri piatti, possono anche esserci utili per decorare la nostra tavola in vista di una cena particolare.

Perfetti come centrotavola sono le composizioni con i frutti di questa stagione. Se avete raccolto o comprato pigne, castagne o piccole zucche, potete utilizzarle per realizzare da sole il vostro centrotavola. Basterà procurarsi un cestino di rami intrecciati di colore scuro dalle dimensioni non troppo grandi, e riempirlo con questi prodotti ravvivando il tutto con dei nastri arancioni o color ocra.

Un must di questa stagione sono anche le candele. Se ne avete già in casa, potete decorarle in modo da renderle più autunnali incollando alla base delle foglie secche o delle foglie realizzate con la carta sui toni del marrone, del ruggine e del verde scuro. Se invece amate i porta candele di vetro trasparente dai bordi alti, prima di posizionare la candela all’interno, potete riempirlo con delle nocciole, delle castagne e delle noci per aggiungere un tocco decorativo.

Con zucche gialle e melograni potete realizzare delle composizioni colorate e divertenti. Anche in questo caso basterà posizionare un piatto o un cestino al centro della tavola e dare via alla vostra fantasia compositiva. Per chi invece non ama il colori troppo forti e caldi ma preferisce il chiaro, si può apparecchiare la tavola sui toni del bianco e del beige e poi ravvivarla con delle piccole note di colore, posizionando come segnaposto delle castagne, delle piccole zucche o delle pigne, fermate con un nastrino marrone attorno al tovagliolo. Esiste poi una varietà di zucche bianche, perfette se volete giocare sui contrasti: tovaglia e stoviglie dai colori autunnali e decorazioni bianche per illuminare e accendere la tavola.

Anche il pane può diventare un elemento di decorazione per la vostra tavola: scegliete un cestino intrecciato dalle tonalità calde e, prima di posizionare il pane, decoratelo con foglie, rametti e bacche, per un vero e proprio effetto autunnale.

Fonte: Martha Stewart.