Ideali per un pranzo estivo, o per accompagnare un antipasto insolito e sfizioso, le cruditè rappresentano un’alternativa economica e fresca per risolvere molti problemi in cucina, accontentando tutti i palati, anche i più fini.

I vantaggi del classico pinzimonio di verdure sono infiniti, basta pensare all’effetto scenografico creato da un piatto invitante di verdure colorate di vario tipo, magari disposte in modo particolare e insolito. In poco tempo è possibile preparare questa pietanza declinandola in moltissime variazioni, dando ampio sfogo alla fantasia.

Mai come in questo periodo, infatti, il consumo di verdure è consigliato e auspicabile, non solo per fare il pieno di vitamine senza appesantirsi in vista dell’estate, ma anche per combattere la psicosi creata dal batterio killer che sta terrorizzando l’intera Europa.

Sono gli stessi produttori, infatti, a esortare i consumatori all’acquisto di verdure, cetrioli e pomodori per primi, alimenti tipici di questa stagione. Perché non portare in tavola un pinzimonio ricco e completo? Non ci sono limiti alla varietà di verdure da utilizzare per comporre questo piatto, che offre anche il vantaggio di essere servito sotto forma di finger food, magari preparando piccole porzioni di verdure tagliate a bastoncino e inserite dentro bicchieri dal taglio allungato, oppure ridotte a cubetti creando delicati spiedini.

Le cruditè possono essere servite al naturale, senza l’aggiunta di condimenti, oppure accompagnate da salse particolari nelle quali intingere le verdure. Solo per fare un esempio, un ottimo abbinamento è dato dall’unione di carote, sedano, cetrioli, peperoni rossi e gialli e ravanelli.

Ciascuna verdura deve essere accuratamente lavata e tagliata non molto tempo prima di essere servita, in modo tale da non perdere la sua consistenza e freschezza. Per quanto concerne le salse, la più semplice si prepara mischiando olio extravergine di oliva, succo di limone, sale e pepe. In alternativa è anche possibile aggiungere alcune erbe aromatiche, come il basilico oppure l’erba cipollina, che danno un sapore più deciso alla pietanza.

Un’ottima alternativa è data dalla salsa allo yogurt, che si ottiene facilmente mescolando lo yogurt al naturale con olio, aglio tritato, erba cipollina, salsa di soia e cumino. Anche la comunissima salsa rosa, detta anche Cocktail, si sposa bene con le verdure crude. Per realizzarla in casa è sufficiente creare una miscela di maionese, ketchup, salsa Worcester, senape, panna da cucina e qualche goccia di cognac.

Un ultimo consiglio per gli appassionati di abbronzatura: le verdure arancioni, come le carote, contengono elevate quantità di betacarotene, un elemento fondamentale per la bellezza e il benessere della pelle.