Creare gustose ricette al cartoccio è un modo semplice e dietetico per contrastare una cucina troppo grassa e ricca di sale. La carta da forno, o alluminio, è un valido alleata per ottenere pietanze ricche, succulente e povere di calorie. Basta aggiungere poco sale, oppure sostituirlo con spezie ed erbe, e permettere al cibo di cuocere nel grasso naturale che lo compone. Le ricette al cartoccio garantiscono un’alimentazione sana, ideale per chi deve affrontare diete e regimi alimentari particolari. Inoltre il tipo di cottura è veloce e leggero, perché sfrutta le proprietà della cucina al vapore. Si può utilizzare sia nel forno classico, che nel microonde e nella padella.

Galleria di immagini: Ricette al cartoccio

La particolarità di questa tecnica è la tipica chiusura della carta, in modo da ottenere un cartoccio. Non servono fermagli o pinze, basta piegare più volte la carta in modo da ottenere un pacchetto sigillato, oppure fermarla con uno spago alimentare. La chiusura ermetica permetterà ai cibi di cuocere velocemente, senza bisogno di aggiungere olio, grassi o sale. Il calore sfrutterà l’ambiente ermetico per creare un effetto cucina al vapore, che permetterà ai cibi di utilizzare i propri principi naturali.

Ad esempio cuocere il pesce al cartoccio è facilissimo, basta aggiungere qualche fetta di limone, qualche cappero o erba profumata, quindi richiudere il tutto per consentire alla cottura di proseguire seguendo i tempi giusti. Un altro classico della cucina al cartoccio è il pollo con le patate: dopo aver pulito il pennuto lo si farcisce con qualche spicchio d’aglio, salvia, rosmarino, pepe e un filo di limone e olio. Aggiungete le patate tagliate a cubetti e chiudete ermeticamente la carta alluminio, quindi lasciate cuocere fino a doratura per un’ora a 180°.

Saporita e invitante anche la ricetta degli spaghetti al cartoccio, da servire caldi ancora nel cartoccio. Per la preparazione cuocete in acqua la pasta al dente, a parte preparate un sughetto con pomodori maturi, qualche filetto di acciuga sottolio, due capperi, aglio, prezzemolo, origano, un filo di sale e olio. Scolate la pasta, conditela con il sugo, quindi versatela nel cartoccio e spolveratela con origano e pepe, quindi lasciate cuocere in forno per 10 minuti a 180°.

Con la stessa tecnica potrete creare tanti piatti diversi, variando gli alimenti a seconda delle vostre preferenze. Infine non possono mancare le verdure al cartoccio, da sbollentare velocemente in acqua. Disponetele all’interno del cartoccio con un filo di vino bianco, pepe, maggiorana, timo e rosmarino. Per gli amanti delle patate basterà cuocerle singolarmente in mini cartocci di carta da forno, o carta alluminio, dopo aver praticato alcuni tagli orizzontali sul dorso del tubero. Condite con peperoncino, poco sale e olio Evo, pepe ed erba cipollina. Lasciatele cuocere per un’ora a 200°, servite calde con della panna acida o del formaggio fuso.