Il pesce è un alimento che ben si presta a pranzi e cene estive, ma anche in autunno, a volte, si sente il bisogno di ritrovare il piacere e la spensieratezza di quei convivi allegri o romantici, magari sul mare. Anzi, ci sono alcune peculiarità che vengono dal mare che in questa stagione non risentono neppure del fermo biologico, per cui via libera al sapore, non importa in quali giorni dell’anno si sia. Ecco alcune idee di ricette a base di pesce che è possibile preparare in casa.

Al bando il pesce surgelato, sicuramente utilissimo quando si ha poco tempo per stare in cucina, ma il gusto è sempre qualcosa che necessita di un minimo di sacrificio per essere raggiunto. Tra le ricette papabili per un antipasto a base di pesce c’è la frittura mista di paranza e verdure. Basta utilizzare nella frittura e panatura anche melanzane, fiori di zucca e quello che si preferisce, e il gioco è fatto. Bene anche le cozze ripiene, badando magari di aggiungere una vongolina nell’impasto o un pezzetto di gambero, per aggiungere gusto. Tra gli antipasti poi ci sono anche i sempreverdi cocktail di gamberi o scampi e l’insalata di mare, che si ottiene bollendo i polpi, i calamari, i gamberi e magari le cozze.

Con i primi di pesce ci si può sbizzarrire maggiormente. Intanto, bisogna scegliere prima se il sugo che si vuole preparare è a base di pomodoro oppure no. La scelta migliore è sempre quella di avvalersi di pomodori freschi a pezzettoni, magari da saltare con un soffritto di cipolla e acciughe, per poi concludere con vongole, cozze, gamberetti, polipi, pesce spada e così via. L’importante è come sempre lasciare a briglia sciolta la fantasia e fidarsi del proprio intuito, e assaggiare di tanto in tanto, perché non si sa mai. Invece della pasta si può anche decidere per un couscous di pesce e verdure, una paella, o magari utilizzare la pasta di riso o di soia.

Infine, last but not least, i secondi piatti di pesce. Anche qui: bisogna prima scegliere il tipo di cottura, ricordando che pesci molto saporiti come il pesce spada, il salmone o il tonno, è preferibile cuocerli al forno oppure alla griglia. Ma c’è sempre tempo e voglia per una zuppa alla livornese, che prevede pesci di diverso tipo, come triglie e merluzzi, ma anche cozze, vongole, polpi, calamari e tutto quello che si desidera.