Se il giorno del compleanno del vostro bambino si avvicina e avete deciso di festeggiare in modo più consapevole, perché non organizzare una festa eco-friendly? Prestando attenzione ai materiali che utilizzerete per l’allestimento e al cibo che servirete, potrete non solo fare felice il vostro piccolo ma fare del bene all’ambiente.

Per prima cosa, gli inviti. Non dovete per forza acquistarne di nuovi ma potete realizzarli da voi in modo semplice e divertente, utilizzando del cartoncino che già avete in casa, carta colorata, bottoni e feltro per realizzare simpatici inviti per la festa. E se non siete molto pratici con il fai da te, potete sempre inviare un’email di invito collettiva, sperando che gli invitati la stampino su carta riciclata.

Galleria di immagini: Eco-friendly party

Per quanto riguarda le stoviglie, non utilizzate ceramica o vetro (materiali taglienti che non si adattano a una festa per i più piccoli) e nemmeno plastica: scegliete invece piatti, forchettine e bicchieri realizzati con amido di mais, grano e patata, materiali riciclabili al 100%. Sono prodotti eco-sostenibili realizzati in Mater-Bi, completamente biodegradabile con nulla da invidiare alle materie più classiche usate di solito: è molto resistente e sopporta bene le alte temperature.

Passiamo al menù: scegliete cibi sani, da agricoltura biologica, a chilometri zero, prodotti di stagione tipici della zona in cui vivete o comunque piatti poco elaborati e cucinati. Per quanto riguarda la torta, anziché comprarla provate a farla da voi scegliendo i gusti che più piacciono al vostro bambino.

Nel confezionare i sacchettini regalo da lasciare ai bambini invitati alla festa, piuttosto che scegliere giocattoli di plastica o dolci molto calorici e zuccherini, optate per biscotti fatti in casa e, soprattutto, non utilizzate sacchettini di plastica ma di carta riciclata.

Per quanto riguarda le decorazioni, una festa di compleanno eco-friendly non è sinonimo di un party poco allegro e colorato, tutt’altro. Preparate delle ghirlande con del cartoncino colorato e appendetele attorno alla tavola o ai rami degli alberi se avete scelto una location all’aperto. Con del semplice spago, mollette e carta colorata potete preparare dei piccoli festoni e con il cartoncino tanti piccoli cappellini e punta.

Anche se siete voi – o meglio, il vostro piccolo – a dover ricevere i regali non potete sapere con che tipo di pacchetto si presenteranno i vostri invitati, ma per la prossima volta imponete che le confezioni siano avvolte in carta di giornale, carta da pacco o riciclata. Non è necessario spendere in carta regalo nuova di zecca che dopo il party finirà dritta dritta nella spazzatura.

Fondamentale è il riciclo finale. Il cibo avanzato potete spartirlo tra gli invitati o conservarlo per il giorno successivo, la carta che avete utilizzato per ghirlande e festoni sarà utilissima per il prossimo compleanno. Inoltre, se la vostra festa si è svolta in un parco pubblico o in un giardino, raccogliete quello che avete seminato. Non immaginereste mai quanti mesi impiega un tovagliolo di carta o un foglio di giornale a smaltirsi se abbandonato su un prato.

Fonte: Sheknows